L’IMPORTANZA DI FARE CHIAREZZA:
INFORMAZIONI SUL PROFILO ETICO
DELLA NOSTRA ORGANIZZAZIONE

Il pastore protestante Ben Herbster amava dire che “Il più grande spreco nel mondo è la differenza tra ciò che siamo e ciò che potremmo diventare”. In effetti, fin dalla nascita, esplorare nuovi confini e migliorarsi è insito nella natura dell’essere umano. Pur tuttavia, non sempre questo impulso viene bene accolto: “Fare un nuovo passo, dire una nuova parola, è ciò che la gente teme di più”, commentava Fëdor Dostoevskij.

Il “sogno” del team di Genio in 21 Giorni, quello che ogni giorno ci dà la forza di impegnarci per costruire qualcosa di nuovo, è far tornare le persone ad amare lo studio: testimoniano la bontà dei risultati ottenuti da nostri corsisti migliaia di testimonianze e video-testimonianze rilasciate spontaneamente da chi ha frequentato i nostri servizi. 

Nonostante questo, come purtroppo diverse altre aziende che si occupano di miglioramento personale, in passato siamo stati oggetto di attacchi – che diversi autorevoli esperti hanno inquadrato come “campagne di disinformazione, distorsione, o vera e propria denigrazione“, ed anche come “fake news”-, da parte di persone convinte che nulla dovesse cambiare nel settore dell’apprendimento. Non sta a noi giudicare la pretestuosità di questi attacchi, o le motivazioni di chi – volendo mantenere lo status quo – ha tentato con ogni mezzo, per fortuna senza successo, di rallentare la crescita della nostra azienda, impedendoci di raggiungere gli obiettivi per i quali i tre fondatori di “Genio in 21 Giorni”, molti anni fa, hanno creato questa organizzazione (chi volesse approfondire alcune delle motivazioni di questi gruppi, che un noto ricercatore definisce “assolutamente sconosciuti nel dibattito scientifico internazionale, e che spesso ruotano attorno alla smania di protagonismo di sedicenti ricercatori e facilitatatori” legge QUI).

Alcuni hanno male interpretato il nostro entusiasmo, altri hanno enfatizzato alcune nostre ingenuità del passato, altri ancora – non conoscendoci – hanno generato un ingiustificato allarmismo niente meno che su potenziali “derive settarie” della nostra organizzazione, preoccupazione del tutto infondata, come hanno dimostrato anche recenti studi accademici.

QUI puoi trovare le conclusioni di sintesi di uno studio completo e molto articolato che uno dei più noti ricercatori in queste materie in Europa ha pubblicato. Questo studio, che mette una volta per tutte la parola fine a questo genere di faziose polemiche, è stato consegnato alla Direttrice del più importante Centro Studi in Italia attivo su questi temi, in occasione di  un convegno tenutosi presso la Pontificia Università Salesiana, che ha affrontato proprio questi delicati e importanti argomenti, i cui accademici esperti, in un congresso sulle organizzazioni che si occupano di potenziamento umano – aperto con un intervento di un alto rappresentante del Ministero degli Esteri italiano – si sono pronunciati a più riprese anche su “Genio in 21 Giorni”, come puoi vedere dai video-atti dell’evento, che si è concluso con un improvvisato ma appassionato intervento del fondatore di Genio, il Dott. Massimo De Donno, presente tra il pubblico. Per chi desidera approfondire, qui gli Atti del convegno.

Chi avesse interesse ad approfondire i danni prodotti da alcuni “gruppi anti-sette” nella loro ossessiva ricerca dello “scoop” e della denuncia a tutti i costi di fenomeni settari spesse volte inesistenti, può leggere QUI. Come ha affermato il Dott. Massimo De Donno, l’approccio “allarmistico” produce un danno sociale: se “tutto è setta”, nulla è setta, e si finisce poi per rischiare di trascurare i fenomeni critici realmente meritevoli di attenzione.

Con l’occasione, ti ricordiamo che la nostra azienda ha istituito un Comitato Etico, che ha il mandato di esaminare eventuali reclami avanzati da nostri corsisti non risolti tramite i normali canali a disposizione della Clientela, pubblicando anche un rapporto periodico. In ogni caso, ci teniamo a precisare che se dopo un contatto con la nostra organizzazione hai notato personalmente – o sei venuto a conoscenza tramite qualcuno – di una violazione, vera o anche solo presunta, a questa carta dei valori, al codice etico di un istruttore o di altre norme di comune buon senso, ti preghiamo di comunicarcelo  compilando il form oppure scrivendo una mail a: [email protected] o ancora chiamando il numero verde 800 82 46 39

Abbiamo anche ritenuto opportuno – alla luce di tutto quanto sopra – chiedere un parere legale “pro veritate”, al fine di evidenziare le sistematiche violazioni delle norme penali nel quale è incorso chi senza alcun motivo concreto ha messo in discussione il profilo etico della nostra azienda: QUI puoi leggere il parere; la nostra organizzazione intende per il futuro agire al fine di tutelare nel modo più efficace i nostri collaboratori e il loro quotidiano impegno.

In conclusione, dal momento che abbiamo iniziato con una citazione, ci piace l’idea di lasciarvi con una frase di uno degli indiscussi protagonisti del XX secolo, Nelson Mandela: “Sembra sempre impossibile, fino a quando non viene fatto”.

Noi vogliamo continuare ad impegnarci, lavorare e migliorarci, per poter “insegnare ad imparare” a un numero sempre maggiore di persone: grazie di cuore a chi deciderà di affiancarci in questo progetto.