Premessa

In “Genio in 21 Giorni” definiamo “etica professionale” come la correttezza e lealtà che un individuo dovrebbe garantire nello svolgere quotidianamente i propri compiti.

Il giuramento di Ippocrate è ad esempio un codice deontologico di grande valore, al quale chi decide di svolgere la professione medica decide consapevolmente di aderire: il codice di un istruttore di Genio in 21 giorni, indica quindi quali sono – secondo la nostra esperienza – le azioni che consideriamo corrette dal punto di vista professionale ed umano.

Questo elenco di regole non è stato redatto dai fondatori dell’organizzazione, ma è frutto dello sviluppo di un processo di ascolto che sta coinvolgendo un crescente numero di collaboratori in molte sedi dell’azienda: è un “cantiere aperto”, e ogni persona coinvolta nel nostro lavoro può e dovrebbe dare un concreto contributo per migliorare questo corpus di conoscenza.

Il lavoro fin qui svolto ha prodotto i contenuti che seguono.

 

Codice Etico di un Istruttore di “Genio in 21 giorni”

1

Nello svolgere la mia professione di preparatore personale o istruttore prometto di fare del mio meglio per far sì che il mio corsista ottenga gli obiettivi per i quali si è iscritto.

2

Prometto di dirigere le mie attività di docenza e tutoring sempre verso l’obiettivo di ottenere il massimo risultato possibile per il mio corsista, e m’impegno a valutare l’andamento del mio lavoro utilizzando le statistiche di valutazione della qualità messe a disposizione dal responsabile qualità dell’organizzazione. Prometto in tal senso di impegnarmi per fornire al mio corsista i migliori risultati possibili in relazione a quanto lui si aspettava all’atto dell’iscrizione.

3

Per contro, m’impegno a non accettare al corso un allievo che obiettivamente sento di non poter aiutare in modo efficace, e ciò a prescindere dal beneficio economico a breve termine che dovesse derivare a me o all’azienda dalla sua iscrizione.

4

Prometto di mantenere la più assoluta riservatezza circa i dati sensibili e le informazioni personali delle quali vengo a conoscenza nell’ambito del mio lavoro.

5

M’impegno a rispettare gli accordi presi con il corsista riguardo agli orari degli appuntamenti, alla frequenza degli incontri e alla durata delle sessioni, e, in caso di cambiamento per cause di forza maggiore, a informarlo tempestivamente e con adeguato preavviso.

6

Prometto di non abbandonare un corsista desideroso di ricevere assistenza e motivato a riceverla, incoraggiandolo a effettuare i cambiamenti che gli permetteranno di ottenere i risultati che desidera, per quanto mi permetta il mio ruolo di docente e preparatore personale.

7

M’impegno a dare il miglior servizio possibile a un corsista, anche nel caso in cui esso non sia stato iscritto a “Genio in 21 Giorni” direttamente da me o da miei diretti collaboratori.

8

Nel caso in cui un corsista lamenti insoddisfazione circa i servizi ricevuti, prometto di non ignorare la questione, ma di gestirla sollecitamente e fino a una soluzione positiva e condivisa tra le parti, e – qualora sentissi di non essere in grado di gestirla efficacemente – m’impegno a coinvolgere nella gestione del problema i vertici dell’azienda, ottenendo aiuto e supporto per risolverla.

9

M’impegno a non accettare dal cliente pagamenti per servizi dai quali egli non sente di aver ottenuto risultati adeguati, e – nel rispetto delle regole di garanzia incluse nel contratto – mi impegno a non far patire al corsista alcun ritardo nell’eventuale recupero delle somme pagate e, in base agli accordi, da rimborsare.

10

m’impegno a non accettare dal cliente pagamenti per servizi dai quali egli non sente di aver ottenuto risultati adeguati, senza – con riguardo alle regole di garanzia include nel contratto – far patire al corsista alcun ritardo nell’eventuale rimborso delle somme pagate;

11

M’impegno a mantenere un atteggiamento mentale positivo nei confronti delle situazioni problematiche in cui mi dovessi trovare coinvolto, mettendomi in ascolto delle eventuali critiche provenienti da chiunque abbia da segnalare comportamenti non irreprensibili, lamentele e critiche riguardo alla nostra attività.

12

M’impegno a proporre sollecitamente all’azienda ogni eventuale miglioramento circa le procedure adottate da Genio in 21 giorni nella didattica e nel servizio ai clienti.

13

Prometto di prendermi cura del mio aggiornamento professionale su base costante, così da fornire un valore aggiunto ai corsisti in termini di qualità del servizio.

14

Ho piena coscienza dell’importanza di essere empatico, mai aggressivo, sempre educato, e prometto che avrò cura di accogliere e di trattare ogni cliente o potenziale cliente con garbo e tatto. Inoltre, mi impegno a rappresentare un modello di competenza e professionalità mentre svolgo la mia attività da istruttore o preparatore personale, e ad essere onesto, sincero, e leale, non solo con i corsisti, ma anche con i colleghi, e a non riferirmi mai con i miei commenti a individui non presenti di persona.

15

Mi impegno a definire e perseguire obiettivi ambiziosi, funzionali alla crescita dell’intera organizzazione “Genio in 21 Giorni”, che include i fondatori, gli istruttori, i clienti corsisti e le loro famiglie, sempre nell’equilibrato rispetto di tutti gli individui coinvolti.

Se sei un Istruttore di “Genio in 21 Giorni”, sei il fulcro del capitale umano della nostra azienda. Proprio perché abbiamo sinceramente a cuore il nostro rapporto di collaborazione, e desideriamo affiancarti in un percorso di sicuro successo, ti preghiamo di tener sempre presente quanto segue:

lavorare in “Genio in 21 Giorni” può essere molto appagante, ma comporta anche – ovviamente – delle responsabilità. Quando violi una qualunque di queste norme di condotta, è come se stessi emettendo un “assegno”: anche se quello che hai fatto non emergesse all’interno dell’organizzazione, prima o poi quell’assegno potrebbe “essere incassato”, nel senso che potrebbe esserti richiesto di far fronte al danno che hai anche solo inconsapevolmente creato, pagandone di persona le conseguenze;

se nel passato hai violato una di queste norme di condotta, sappi che “nessuno è perfetto”, e che occasionali errori possono senz’altro accadere. Ma non “giustificare” quello che hai fatto: auto-correggiti, affinché l’errore non si ripeta, oppure chiedi aiuto senza esitazione, se hai necessità di supporto e formazione; ma soprattutto – sempre – segnala l’accaduto, affinché l’organizzazione possa – insieme a te – porre rimedio al problema. Intendiamo in ogni caso affiancarti affinché un’eventuale mancanza non si ripercuota sulla qualità del servizio ai corsisti;

se persisti a violare le norme elencate in questo codice etico, ridurrai inevitabilmente la tua sfera di influenza, sia come istruttore di Genio in 21 giorni che probabilmente anche nella tua vita, in quanto chi non opera per garantire la massima sopravvivenza del maggior numero di elementi in gioco è destinato alla lunga a pregiudicare la propria reputazione, che – com’è noto – è il più importante tra gli “asset” immateriali di un’azienda (e di una persona). Inoltre, se non fai quanto sopra, la tua determinazione a costruire un’attività di valore molto probabilmente diminuirà;

il team con il quale lavori è totalmente disponibile ad aiutarti con azioni di formazione, correzione e miglioramento, mai in un’ottica “punitiva”, bensì in modo inclusivo e costruttivo. Se sbagli, non avere problemi ad ammetterlo: chi non ha mai commesso errori nella vita o sul lavoro? Siamo fieri di averti con noi: aiutaci a crescere, e cresci con noi, mantenendo il più alto standard di comportamento possibile nell’interesse dei nostri corsisti e delle loro famiglie.

Se sei un Istruttore, un collega di un Istruttore, un corsista, un familiare di un corsista, o un altro individuo interessato all’attività di “Genio in 21 Giorni”, e hai notizia di una violazione a questo codice etico, ti saremmo grati ce lo volessi comunicare compilando il form in questa pagina, circostanziando nel dettaglio l’accaduto, così da darci modo di attivare le necessarie verifiche e intervenire quanto più rapidamente possibile per correggere lo scenario. Grazie per la Tua preziosa collaborazione!