Ciao a tutti!! Lavoro nel settore termoidraulico da 8 anni.
Ho deciso di iscrivermi al corso perchè sono sempre stato stimolato nel formarmi professionalmente e tenemi sempre aggiornato.
Ma non avendo mai avuto un valido metodo di studio non mi ero mai sentito all altezza di studiare qualsiasi tipo di cosa.

Oggi a distanza di sole 2 settimane dal corso , ho memorizzato 50 vocaboli di inglese in 28 minuti!!!

Sono rimasto sorpreso e soddisfatto , dopo questa prova ho acquistato molto coraggio e rispetto a prima mi sento capace di riuscire a migliorare in un brevissimo lasso di tempo.
Quindi mi sono prefissato di imparare bene la grammatica Inglese e 1000 vocaboli in un mese e mezzo.

Ringrazio il relatore del corso Davide mura e il mio mitico tutor Denis Giumelli, che mi da ottimi consigli e mi spinge sempre a dare il massimo.



Sono iscritto al 4° anno di Medicina e Chirurgia a Bari. Ho sempre visto lo studio come un “lavoro”, affrontando l’università con serietà e responsabilità, conscio che il mio sarebbe stato un percorso lungo e tortuoso. Passavo esami con normale frequenza, senza eccellere ma neanche rimanendo indietro rispetto alla media.
Però c’erano tanti aspetti che non mi piacevano del mio metodo di studio: avevo bisogno di sottolineare-evidenziare il libro 2/3 volte, ripetere a voce (“a pappagallo”) per poi scordarmi molte cose a distanza di giorni, settimane…cosa che mi faceva dubitare delle mie qualità e rendeva futile ai miei occhi tante ore passate sui libri.

Quando mi hanno parlato del corso Genio in 21 giorni ero molto scettico, in quanto superficialmente lo consideravo necessario solo per gente in difficoltà; dopo però aver visto qualche dimostrazione pratica son rimasto letteralmente a bocca aperta e ho deciso di iscrivermi.
Subito dopo il corso ho visto lo studio sotto una nuova luce: non era più un qualcosa di pesante, ma quasi un “divertimento” grazie alle mappe mentali e alle varie tecniche di memorizzazione applicabili per qualsiasi tipo di esame. Tant’è che ho preparato due esami, Anatomia 2 (neuroanatomia) e Statistica medica, i quali richiedono uno studio completamente differente ma entrambi splendidamente superati.
I vantaggi che ho tratto dal corso sono stati molteplici, su tutti quello di sentirmi sicuro delle mie conoscenze e di conseguenza affrontare gli esami con maggiore coraggio e disinvoltura, permettendomi di vivere senza ansie e non rinunciare alla mia vita sociale e hobby, quale l’arbitraggio.


Studio scienze motorie all’università di Foggia. Sono al terzo anno.

La mia carriera era arrivata ad un punto morto, non riuscivo più a studiare e a dare esami, guardavo i libri come dei nemici e la paura di andare davanti ad un professore mi stava mangiando dato che l’ansia oramai era diventata una costante nella mia vita.

Alcune mie amiche vedendomi in difficoltà mi avevano parlato di questo corso, ma devo ammettere che non mi sono fidata sin da subito, scoprendo dopo pochi mesi di aver perso del tempo prezioso.

Ecco il perché.

Ho frequentato il corso a settembre e gli strumenti e la carica che mi ha dato mi ha permesso da subito di rimettermi in moto con gli esami: a distanza di due settimane dal corso sono riuscita a preparare informatica in soli due giorni e dopo quasi un anno senza dare esami, ora posso dire di aver fatto il primo di molti passi che mi porteranno al grande risultato finale: la laurea!

La mia vita non è solo studio, grazie al corso riesco a portare avanti il mio lavoro e le mie passioni: lavoro 5 ore ogni giorno presso un’associazione di ginnastica ritmica ed oltre a queste, mi alleno 3 ore due volte a settimana dal momento che partecipo a gare, raggiungendo anche grandi risultati!

Non credo che ci sia altro da aggiungere! Per me avere questa efficienza nello studio mi permette di rendere produttivo al massimo il tempo che ho a disposizione, per cui non potrei che consigliare di fidarvi!

Ringrazio chi mi ha fatto conoscere questa meravigliosa opportunità, ringrazio il mio istruttore Salvatore per avermi mostrato che avrei potuto riprendere a studiare con una forte marcia in più e ringrazio soprattutto la mia meravigliosa tutor Graziana che mi stimola a dare sempre di più e a non mollare mai!


Ciao a tutti volevo raccontare la mia esperienza al corso Genio in 21 giorni a bologna.

Ho iniziato questo corso a luglio perché avevo come obiettivo quello di migliorare il mio piano di studi cercando di valorizzarlo per poter fare altre cose, ma soprattutto dovevo preparare il test di anatomia e avevo solo due settimane.

Normalmente nn sarei nn sarei mai riuscito a prepararlo in cosi poco tempo,ma grazie al corso è andato benissimo.

Pensate che la prof mi ha tenuto più tempo rispetto agli altri miei compagni di corso, perché vedeva che sapevo molto bene gli argomenti, infatti mi sono beccato un bel 27.

Ad oggi mi sento più libero,impiego poco tempo a studiare riuscendo anche a divertirmi,tutto questo grazie al corso Genio in 21 giorni e al mio tutor Matteo Fontana e al mio impegno.


Io non ho mai avuto grossi problemi a passare gli esami poiché sono sempre stata disposta a rimanere seduta ore sulla scrivania per capire bene ogni concetto.

Il mio problema era che, passato un po’ di tempo, non ricordavo tutto quello che studiavo e non riuscivo a fare dei collegamenti tra le diverse materie.

Ho fatto il corso Genio a Bologna e mi ha permesso di sfruttare le mie capacità al massimo. Non solo mi sono ritrovata a passare tutti gli esami con tranquillità e a laurearmi con il voto di 110 e lode in Business and Economics, ma anche ad attrarre l’attenzione dei miei professori, con i quali adesso lavoro. 

Dopo due mesi dall’essermi laureata mi è già stato chiesto di fare la mia prima lezione universitaria introducendo la materia con le mappe mentali. Per me questo risultato è molto importante perché ci tengo molto a far capire che apprendere sia una cosa semplice anziché faticosa. 

Adesso mi trovo in una situazione in cui il mio lavoro mi chiede di imparare tantissimo e la paura dei grossi libri non ce l’ho più.
Vi allego qualche foto.

Ps: la lezione l’ho tenuta interamente in inglese.


Mi chiamo Jacopo Petrone e ho appena iniziato il quarto anno di liceo scientifico. Ho scoperto le tecniche di apprendimento veloce l’anno scorso, durante un’assemblea d’istituto tenutasi nella mia scuola. Interessato ho seguito il corso “Genio in 21 giorni” che ha cambiato completamente (in positivo) il mio modo di studiare e di pensare. infatti dopo il corso e dopo aver fatto un po’ di pratica con le mappe mentali non solo ho migliorato la mia media scolastica in tutte le materie, ma ho anche ridotto notevolmente i tempi di studio.

Tra i tanti risultati, quello che a mio parere è il più rilevante è stato mappare ben 48 pagine di genetica (non ricordo precisamente quanto tempo prima, ma veramente poco) e riuscire a prendere in due compiti diversi, uno riguardante la teoria e l’altro la pratica rispettivamente 9,5 e 10.

Inoltre ho avuto modo di constatare che anche a distanza di 3 mesi e mezzo (le vacanze estive per intenderci) molti argomenti mappati li ricordo benissimo.

Questi sono soltanto i RISULTATI nell’ambito didattico, perché il corso non è solo questo!


Sono una studentessa di Mediazione Linguistica al terzo anno.

Ho deciso di iscrivermi al corso genio in 21 giorni perché nonostante studiassi ore ed ore non ottenevo i risultati che volevo. 
Sottolineavo il libro, tracopiavo letteralmente le parti che ritenevo importanti (un libro di 200 pagine diventavano 50 pagine di riassunto lineare e mi richiedevano 3 settimane) 😱e dopo le memorizzavo ripetendo allo sfinimento.
Il fatto che non riuscissi a richiamare velocemente le informazioni mi faceva sentire molto ansiosa nella preparazione che in sede di esame.

A distanza di 10 giorni dal corso sono felice di poter dire che in SOLI 4 GIORNI ho preparato un esame di letteratura inglese prendendo 29 e il libro di 200 pagine si è trasformato in 10 mappe!

Sono davvero felice di questo risultato perché quando mi sono iscritta ero demoralizzata mentre ora mi sento carica e non vedo l’ora di raggiungere i miei obiettivi!

Un grazie alla mia tutor Dorotea Serra che mi ha insegnato sin da subito come utilizzare queste strategie seguendomi con dedizione.


Ciao  Sono iscritta alla facoltà di scienze e tecniche psicologiche nell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano e ora sono in procinto di iniziare il terzo anno.

Sono sempre stata molto decisa sul percorso universitario che avrei intrapreso per via della passione per gli studi umanistici. Tuttavia, il mio primo anno di università non è stato affatto semplice.

Per me è stata una spiacevole sorpresa, dato che al liceo ero sempre andata bene, prendendo voti piuttosto alti e senza mai avere debiti a fine anno. Invece all’università mi sono ritrovata insoddisfatta dei voti che non rispecchiavano le ore di studio spese e le mie personali aspettative. Avevo una media che si aggirava sul 24 e voti che non superavano quasi mai il 25. Per cui, ho lasciato indietro tre esami. Inoltre i due corsi di statistica hanno sempre rappresentato per me lo scoglio più arduo da affrontare e superare. Il secondo anno è stato meglio, con voti più alti, ma sempre molti sforzi e troppa agitazione che mi destabilizzavano durante ogni prestazione scolastica. Spesso mi sentivo insicura e inadatta, trascorrendo interi mesi nell’agitazione totale. A volte mi sono anche chiesta se non stessi sbagliando tipo di percorso e di università.

Quando una mia amica mi ha parlato del corso “Genio in 21 Giorni”, frequentato da lei stessa, mi ha incuriosito e ho immediatamente deciso di provarlo, poiché desideravo apprendere una tecnica per studiare e sentivo di non possederne una efficace. Devo dire di non essere stata per niente delusa da questa decisione.

All’inizio temevo che su di me non avrebbe funzionato, invece ho avuto prova durante la sessione degli esami di quanto la tecnica mi avesse cambiato. A settembre avevo in arretrato quattro esami e ho deciso di darne tre dopo il corso di apprendimento: un parziale di psicologia generale, metodi e metodologie della ricerca psico-sociale e statistica applicata. Desidero specificare che in precedenza, avevo già provato a dare sia psicologia generale (ben 3 volte, prendendo: 15 e poi due volte 16) e statistica applicata (3 volte, senza superarlo).

Non avevo particolari ambizioni prestabilite, tuttavia, nel primo esame di psicologia generale ho preso un 24. Mentre in seguito, in un orale a sorpresa di metodi e metodologie della ricerca psico-sociale ho preso un 30. Nell’ultimo esame, quello di statistica applicata sono finalmente riuscita ad aggiudicarmi un voto sufficiente.

Otre ai voti, ho trascorso il periodo di studio in uno stato emotivo molto diverso rispetto ai periodi precedenti. Non sono più stata vittima della mia stessa ansia che troppe volte mi causava smarrimento oppure, vuoti improvvisi di memoria. Non avverto più la pressione che in precedenza esercitava su di me la stessa università e ora, sono più motivata che mai a studiare. Mi manca soltanto un esame per pareggiare con i corsi e sono davvero molto soddisfatta dell’andamento dei precedenti. È cambiata la percezione di me stessa: ora riesco a considerarmi diversamente e ho molto più controllo su di me.

Ho superato esami che venivano considerati molto difficili e nutro molte speranze per il prossimo anno. Grazie all’uso delle mappe mentali sono riuscita a memorizzare i testi di 300 o 400 pagine da studiare con efficacia, dedicando un’ora ad ogni capitolo. Sono davvero meravigliata su come mi sento adesso e ho raggiunto traguardi addirittura insperati, in appena un mese dal corso. Sia a livello scolastico che umano, è stata un’esperienza particolarmente formativa e ora mi sento una studentessa e una persona diversa. Conto di finire il triennio in tempo e di avvalermi sempre di quello che mi è stato insegnato al corso, dove ho trovato persone pazienti e straordinarie che mi hanno permesso di migliorare molto e una di queste è la mia tutor, Jennifer Marchesi che ha sempre seguito il mio percorso.


Ciao a tutti! Sono uno studente di ingegneria meccanica dell’Università di Bologna.
Mi sono iscritto al corso Genio perché non riuscivo ad ottenere risultati soddisfacenti nelle materie universitarie.
L’ho frequentato nella sede di Bologna tra il 15 e il 17 settembre.
Applicando il metodo la qualità dello studio è notevolmente migliorata. 
Ho prepararato l’esame di meccanica degli azionamenti con la sicurezza di ricordare formule e definizioni in 20 ore (contro le 70+ che ho impiegato prima del corso). 
Se questo è l’inizio sono super entusiasta di vedere quali saranno i rultati nel lungo periodo, cominciando dalla sessione di gennaio in cui ho programmato di dare 5-6 esami, cosa che sarebbe stata impossibile con i ritmi di studio precedenti.

Ringrazio tantissimo lo staff ed in modo particolare il mio tutor Matteo Fontana che mi segue e mi motiva.