Ciao,ho 20 anni e sono una OSS
(Operatrice Socio Sanitaria).

Ero non ancora specializzata quando ho deciso di frequentare il corso poiché quando studiavo ci mettevo tanto tempo e la cosa più stressante era che dopo un’interrogazione non ricordavo nulla o poco inoltre volevo imparare l’inglese ma non ricordavo nulla nonostante i tanti anni fatti a scuola.

Dopo il corso ho applicato subito il metodo con un argomento del corso OSS ovvero i 《Parametri Vitali》memorizzandoli in 22 minuti e senza ripeterli ora li so e rispetto a prima che magari quando studiavo un argomento dovevo ripetere e ripetere per ricordarlo ora invece non ho bisogno di ripetere e sono sicura di sapere l’argomento studiato.Ho applicato il metodo anche con l’inglese e in meno di 2 ore sono riuscita a memorizzato 300 vocaboli di inglese comprendendo di più,riesco a comunicare molto meglio rispetto a prima ,risultato che credevo impossibile poiché pensavo di essere negata ad imparare qualsiasi lingua.Grazie al corso ho iniziato a formarmi e frequentare nuovi corsi di formazione utili per il mio lavoro e per la mia vita privata ,cosa che prima non potevo permettermi perché non potevo studiare e lavorare nel frattempo e l’idea di chiederli ai miei mi pesava tantissimo.

Ho iniziato a lavorare e mese da parte 3000€ in 3 mesi mentre seguivo il corso OSS.

Oggi sono specializzata come OSS , ho superato l’esame il 20 e 21 settembre,arrivando all’esame sicura e preparata ricevendo i complimenti da parte della commissione.

Ringrazio il mio preparatore Giannantonio Fico che mi ha sostenuto e che pone sempre tanta fiducia in me facendolo vedere ogni momento.


Ciao a tutti! Ho fatto il corso a Luglio ed ho appena iniziato il terzo anno di scienze politiche.
In questi ultimi tre mesi ho notato in me molti cambiamenti, tutti in positivo.

Sono sempre stato un ragazzo con una difficoltà enorme nel concentrarmi nel ambito scolastico e non solo. Il mio modus operandi era quello di leggere e rileggere anche solo una pagina diverse volte per riuscire a capirne il significato ed i concetti fondamentali. Il mio livello di attenzione era molto basso, di conseguenza studiavo meno di quello che avrei voluto ed avevo risultati scarsi.

Questo mi faceva arrivare ai giorni prima dell’esame e all’esame stesso con un’ansia in corpo che mi divorava.

Tutto questo mio stato d’animo è cambiato
da quando sono riuscito, grazie al preziosissimo aiuto della mia tutor @Ippolita Abelli, a imparare ad applicare un utilissimo metodo di studio e di ricerca dell’attenzione!

Applicando le tecniche apprese ed impegnandomi al massimo, 3 giorni fa ho dato i miei primi due esami dopo il corso, nello specifico Geopolitica Economica ed Economia Politica, due materie che hanno sempre rappresentato uno scoglio per me.

Il risultato lo saprò fra un po’ di giorni, ma sono già sicuro dell’esito positivo!

La cosa più importante per me è stata l’aver acquisito una consapevolezza nelle mie capacità tale da permettermi di sedermi su quella sedia con un animo completamente diverso e di addirittura finire l’esame prima del solito.

Sono convinto di poter ancora migliorare tantissimo e di essere a mala pena a un 30% delle mie possibilità. Il bello deve ancora venire e, sono sicuro, riusciró ad arrivare al mio massimo in medio termine! Grazie all’impegno che metterò e ai consigli del tutor sono sicuro che arriverò al 100% in poco tempo! Il mio scopo è quello di alzare l’asticella sempre di più e arrivare a traguardi sempre più ambiziosi. Voglio farlo e sono convinto di farcela.


Ciao a tutti, voglio condividere con voi il mio primo risultato: il lunedì dopo il corso mi sono laureata in Scienze biologiche presso l’Università di Bologna e il metodo appena appreso mi ha immediatamente permesso di memorizzare in pochi minuti, poco prima della discussione, tutti i valori delle analisi microbiologiche.

Prima del corso, mentre preparavo il discorso, non avevo intenzione di ricordare tutti quei dati, perché avrebbe richiesto troppo tempo e non avevo un metodo. Durante la discussione, i professori mi hanno chiesto esattamente i dati che avevo appena memorizzato e sono riuscita a esporli tutti perfettamente.

Questo risultato mi ha permesso di acquisire una sicurezza maggiore per le domande successive. Era solo il giorno dopo il weekend del corso!!


Ciao, sono una studentessa del quarto anno di liceo scientifico di Firenze.
Mi dicono tutti che sono iperattiva e che ne faccio mille, ma riesco a fare tutto in gran parte grazie al corso di Genio in 21 giorni fatto a marzo 2017.

Prima mi restava difficile conciliare scuola, conservatorio e corso di inglese, senza troppo stress o notti insonni, ma da quando ho fatto il corso vivo le mie giornate più serenamente, mi è capitato solo 3 volte di studiare fino a tardi la notte.

Al liceo riesco a mantenere la media dell’8 o più e in contemporanea sono entrata al corso di laurea triennale di flauto al conservatorio che mi occuperà i pomeriggi e mi porterà ulteriore mole di studio, ma sono sicura che grazie al corso e a tanto impegno riuscirò a fare tutto.

Inoltre faccio parte di un coro di musica moderna e di una piccola orchestra.
Grazie al metodo Genio in 21 giorni sono anche riuscita ad anticipare gli esami di inglese e nel tempo libero rimasto a imparare un po’ di russo.

Insomma grazie al corso e alle tecniche adesso ho la libertà di poter raggiungere i mille obiettivi, tra cui finire di imparare il russo e dopo iniziare con altre lingue, senza dover rinunciare né al riposo né agli interessi!

Ci tengo a ringraziare la mia preparatrice personale Bianca Becherelli che mi sostiene e aiuta sempre!


Ciao a tutti! Sono al terzo anno di mediazione linguistica presso l’Università “L’Orientale” di Napoli; ho la media del 28 e ho recuperato gli esami arretrati del secondo anno e una lingua!
Ho avuto difficoltà con il tedesco e nel tempo, trascurandolo, mi sono ritrovata tanto indietro da non aver fatto nemmeno un esame in 2 anni.

Grazie al corso Genio in 21 giorni ho acquisito un metodo che mi ha permesso non solo di recuperare tutti gli esami ma anche di conoscere una lingua, partendo dalle basi e soprattutto, di avere risultati immediati!

Un esempio? Un bel 30 all’esame di Geografia politica ed economica sostenuto quasi a fine corso, preparato in una settimana! Oppure il recupero della lingua tedesca in un mese!

Ora non ho difficoltà nello studio, nell’apprendimento, nella lettura e nella comprensione durante le lezioni! Con i metodi d’apprendimento avanzato tutto è più semplice, divertente ed efficiente! Pensare di non dover più ripetere, di scrivere pagine e pagine di appunti, di poter fare poche ore di studio, di ricordare tutto perfettamente e soprattutto di essere superfelice all’idea di aprire un libro, è straordinario! Prima del corso preparavo un esame minimo in un mese e nonostante l’enorme quantità di tempo, arrivavo sotto data stabilita con una sensazione di insicurezza, tale che mi facesse prendere un 28 e non un 30.

Ora è completamente diverso, i professori notano la mia tranquillità e la mia preparazione che sta facendo davvero la differenza. Grazie a tutto questo il mio studio e la mia organizzazione sono più veloci e di qualità.

Un grazie speciale va anche alla mia tutor personale Angelica Russo che, insieme al mio impegno mi ha accompagnata e sostenuto, permettendomi risultati straordinari!

Auf Wiedersehen!


Ciao a tutti! Sono una studentessa al terzo anno di ingegneria chimica presso l’Almamater studiorum di Bologna. Ho deciso di frequentare il corso genio in 21 giorni poichè ero stufa di passare giornate intere sui libri che non ripagavano i miei sforzi.

Prima del corso studiavo con il classico metodo “leggi e ripeti” che mi portava via tanto tempo e tanta energia. Inoltre spesso facevo fatica ad organizzarmi per preparare un esame e questo mi provocava ansia e insicurezza. Decidere di frequentare il corso è stato il primo passo per sentirmi più vicina alla realizzazione delle mie ambizioni universitarie.

Dopo il primo anno di università avevo verbalizzato 4 esami(analisi 1, analisi 2, autocad e il lab.di ingegn di processo).

Questo risultato non mi soddisfaceva per quanto impegno,fatica e sacrificio avevo impiegato, ma cullata dall’idea che a ingegneria fosse normale rimanere indietro con gli esami, sostenerli più volte prima di superarli ho iniziato il secondo anno in questo modo e i risultati non sono cambiati: Dopo la sessione invernale ho superato 3 esami. stufa di questi risultati ho deciso di frequentare il corso e ho ottenuto dei risultati che non immaginavo di raggiungere: ho sostenuto 8 esami in poco più di 4 mesi (2 parziali di ingegneria elettrica, l’esame di analisi numerica costituito da 2 esami, la prova di fluidodinamica in cui ho dovuto sostenere l’esame scritto e in seguito l’esame orale, successivamente ho preparato l’esame di biotecnologie e chimica organica).

Una delle cose che più mi ha sorpreso è stata la serenità e la velocità di apprendimento che ho ottenuto grazie alle tecniche, caratteristiche che mi hanno permesso di fare molte altre cose oltre allo studio, tra cui andare in palestra con regolarità e uscire con gli amici molto più frequentemente di prima. I risultati della sessione estiva mi sono serviti da stimolo per Il mese di agosto in cui ho svolto 2 lavori, mi sono ritagliata del tempo per riposarmi, ho preparato l’esame di meccanica razionale articoltato in 2 step:scritto e orale. Nonostante abbia svolto questo esame un giorno dopo esser tornata da una vacanza ho verbalizzato l’esame con 27. L’atteggiamento nei confronti dello studio è cambiato radicalmente: mi sento più sicura, stimolata e grata nei confronti di quello che faccio.

Grazie al corso ho appreso degli strumenti che mi rendono lo studio più solido e organico e se fino a qualche mese fa realizzare tutto questo mi sembrava davvero impossibile oggi è diventato realtà.

Quando mi sarò laureata e ripenserò al percorso di studi mi ha permesso di realizzare il mio sogno non lo ricorderò più come un incubo caratterizzato da uno studio matto e disperato, ma avrò dei ricordi positivi di un percorso sereno, divertente e leggero che mi ha permesso, non solo di sviluppare le competenze necessarie ad essere un ingegnere, ma in più mi ha permesso di trovare nuovi amici e godermi insieme a loro il percorso universitario. Ciò che mi ha permesso di raggiungere questi traguardi, oltre alle tecniche e al mio impegno, è stato il percorso fatto insieme al mio preparatore personale Mauro Vittoni che mi ha sempre sostenuta, capita e aiutata insegnandomi come sfruttare al meglio il nuovo metodo, permettendomi di raggiungere i miei obiettivi in modo sereno.


Studio Scienze dell’Educazione e della Formazione al secondo anno all’Università di Siena.
Voglio raccontare la mia esperienza da quando ho fatto il corso.

Per prima cosa ci tengo a precisare che me la sono sempre cavata con lo studio perché ho sempre voluto ottenere buoni risultati.
Ovviamente per sapere le cose in un certo modo ci dedicavo tantissimo tempo, distraendomi in continuazione (leggere e ripetere non è sicuramente il passatempo più divertente) e andavo a occupare gran parte del mio tempo libero.

Risultato: nonostante la mia preparazione, prima e durante la prova, sentivo ansia e insicurezza di non sapere effettivamente le cose e il voto finale non sempre rispecchiava tutto l’impegno messo.

Ho frequentato quindi il corso Genio in 21 Giorni e ora mi ritrovo a dare gli esami al primo appello e con una sicurezza che mai prima mi sarei immaginata. Ed il mio libretto universitario ne è la prova più evidente.

Grazie alle mappe mentali riesco a fare con semplicità collegamenti tra argomenti/autori diversi direttamente di fronte al professore.
La cosa bella è che mi sono impegnata anche a migliorare il mio inglese, tanto che in sole due settimane sono passata da un livello quasi B1 a un livello intermedio tra B1 e B2, riuscendo a memorizzare tranquillamente 60 vocaboli in 30 min.

Adesso che sono all’inizio dell’anno e sono riuscita a portare la mia media ponderata pari a 29.5, ho vinto una borsa di studio per il programma Erasmus in Inghilterra, dove mi trovo adesso.

La più grande soddisfazione è arrivata circa tre settimana fa, quando mi ha cercata la Presidente del mio Corso di Laurea per poter promuovere la mia esperienza all’estero anche alle nuove matricole. E posso garantire quanto le tecniche di rilassamento siano state fondamentali!
Grazie a Genio, è stato davvero emozionante essere in Conference Call davanti a 200 studenti!

Un grazie speciale va a Davide Bini, istruttore di questo corso!


Sono al V anno di geometra al Calamandrei di Sesto Fiorentino (FI) e prima di imparare il metodo Genio in 21 giorni, corso che ho fatto a inizio settembre, ero sfaticata e non avevo voglia di fare niente perché non avevo né stimoli né concentrazione, anzi mi arrendevo se non capivo alla prima un concetto e lo imparavo a pappagallo.

Nonostante questo avevo una bella media (8,5) e ho deciso di imparare il metodo Genio in 21 giorni per curiosità, perché me ne avevano parlato positivamente.

Dopo 12 giorni dall’inizio del corso ho preso il primo voto dell’anno a matematica: 10- memorizzando tutti i passaggi per svolgere gli esercizi.

In classe riesco a seguire i prof senza perdere la concentrazione, prendendo appunti con le mappe mentali e riesco a capire i concetti più velocemente.

Questo mi ha permesso di rendermi conto che l’essere sfaticata era in realtà una mancanza di metodo. Durante l’estate avevo da leggere 3 libri ( Il fu Mattia Pascal, La notte e il ritratto di Dorian Grey), ma avevo soltanto iniziato a leggere l’ultimo. Dopo avere imparato a leggere più rapidamente ho finito il primo in 4 ore, il secondo in 30 minuti e l’ultimo in 1 ora, cosa che prima mi sarei sognata.

Anche se questo indirizzo scolastico non mi piace molto e non vedo l’ora di finire per andare all’università a fare medicina, ho voglia di riuscire a passare con un voto alto, per pura soddisfazione personale.

Ringrazio la mia tutor, che mi sopporta con tutti I miei lamenti Bianca Becherelli 

 


Ciao! Sono una studentessa di 14 anni e vado al primo anno di liceo scientifico Nino Cortese di Maddaloni.

Prima del corso studiavo raramente e quando lo facevo ci impiegavo troppo!! 6 ore e mezza ogni pomeriggio! Più le 6 ore che facevo a scuola di mio erano 12 ore di studio al giorno sui libri e quindi impegnavo tutto il mio pomeriggio nello studio e il massimo che avevo era la media del 7. Non avendo mai tempo per me o per lo sport che amo cioè l’equitazione. E Dopo tutto quello studio, non mi sentivo mai pronta al massimo per affrontare un’interrogazione e quindi mi sentivo insicura su tutto ciò che avevo studiato, questo perché non avevo un metodo di studio ideale alle mia capacità di apprendimento.

Ho deciso di fare il corso per dimezzare le ore di studio in un giorno. Ora dopo il corso Genio in 21 giorni studio sempre e nella metà del tempo, se non in di meno, ovvero impiego massimo 4 ore a studiare e sono molto più sicura quando espongo l’argomento al professore.
Anche se adesso i prof non mettono ancora le valutazioni perché abbiamo iniziato da poco l’anno, mi offro sempre e sono sempre partecipe durante le lezioni perché ormai mi è facile mettermi in gioco e far vedere quello che so. Per quanto punto ad avere in questo primo quadrimestre, la media del 7 perché ricordo anche quel particolare in più che prima non ricordavo.

Ora studio a una velocità che è il doppio di quella con cui studiavo prima ,studio all’incirca 13 pagine in un ora e sono molto più sicura rispetto a prima e ho anche molto più tempo da dedicare allo sport .

Io mi sono trovata molto bene e vi consiglio di farlo perché è molto utile non solo per la scuola ma anche per imparare una lingua o per ricordare ciò che prima non ricordavi come per me i dettagli


Ci sono studenti e Studenti (con la S maiuscola).

Felipe Orrego fa sicuramente parte della seconda categoria.

Questa è la storia del nostro Mr. 110 e Lode, il primo studente a essere anche finito sul giornale per i suoi incredibili risultati all’università!

Felipe era già uno studente in gambissima, ma dopo il corso è diventato un vero e proprio… GENIO!