Ho 20 anni e frequento la facoltà di scienze Biologiche a Perugia. Sono arrivata qui a Perugia in un momento della mia vita in cui avevo perso contro uno degli obiettivi che mi ero prefissata: superare il test di Medicina. Sono sempre stata una ragazza a cui piace studiare anche se questo significava impiegare ore e ore sui libri e non avere più una vita sociale soprattutto nel periodo della preparazione dei test; a novembre del 2016 ho conosciuto i ragazzi di “Genio in 21 giorni”.

Prima del corso ogni volta che dovevo sostenere delle interrogazioni o qualsiasi colloquio ero soffocata da uno stato d’ansia mista a paura, nonostante sapessi di aver studiato e di conoscere tutto alla perfezione.

Dopo il corso sono riuscita a non avere più l’ansia durante gli esami e sono finalmente sicura di me stessa. Grazie al corso e alle mappe mentali sono riuscita a prendere un 30/30 all’ esame di citologia preparato dopo soli 5 giorni dalla frequentazione del corso, un 28/30 in fisica, un 27/30 in chimica generale. Col passare del tempo ho letteralmente dimezzato i miei tempi di studio riuscendo a preparare un intero esame di zoologia in 6 giorni studiando due ore al giorno, ottenendo una votazione di 29/30 e un intero esame di botanica di 700 pagine in soli 3 giorni con votazione 26/30. Ciò che per me ha rappresentato la svolta nella mia vita è stato riuscire a dimezzare i tempi di studio divertendomi soprattutto anche grazie alla lettura veloce. Avendo infatti più tempo per me stessa ho sperimentato le tecniche anche in altri ambiti memorizzando: l’Alfabeto Braille in soli 15 minuti, tutti gli stati e le capitali del mondo ( circa 400 informazioni) in 3 ore, 900 vocaboli di spagnolo in un totale di 7 ore. Mi ritengo pienamente soddisfatta del corso e dei miei risultati straordinari.


Studio Podologia all’università di Genova. Frequento attualmente il secondo anno con la media del 27,5. Sono sempre stata una ragazza ambiziosa nello studio e con ottimi risultati, dedicando però intere giornate e nottate per preparare gli esami e puntare al top. Spesso rinunciavo alle uscite con gli amici a causa del troppo stress e della forte tensione che provavo in vista degli esami.

Dopo il corso Genio in 21 giorni ho acquisito un metodo che mi ha permesso di trovare sicurezza e autonomia nel preparare e organizzare il mio studio, potendo leggere in maniera più veloce, efficace e produttiva i vari testi universitari, ricordandoli senza problemi.

Così facendo ho ridotto di molto il tempo di preparazione degli esami e la prova l’ho avuta con il mio primo appello di un mese fa, nel quale ho preso 30 (CFU 17) preparandolo in due settimane e mezzo studiando meno di un’ora al giorno… facendo un calcolo, sono bastate 18 ore per un risultato così eccellente!

E’ straordinario quanto io mi sia sentita leggera e sicura, ma allo stesso tempo consapevole di possedere una preparazione che prima avrei raggiunto portandomi dietro ansie, paure e insicurezze.

Oggi posso godermi la mia permanenza a Genova senza dovermi chiudere in casa preoccupandomi di non riuscire a preparare gli esami in tempo.

Tutto questo solo grazie al mio impegno e agli incredibili strumenti di Genio in 21 giorni

Un grazie speciale va al mio preparatore personale Denis Giumelli che mi ha supportato nella gestione dello studio e dell’ansia che normalmente provavo.


Ho 20 anni e frequento il secondo anno di economia a Ferrara.
Prima di aver fatto questo corso vivevo in una situazione molto complicata nell’ambito universitario: avevo 4 esami indietro del primo anno e la voglia di frequentare le lezioni era pari a zero. Di conseguenza avevo poca voglia di studiare e l’idea che nelle prossime sessioni avrei lasciato ancora esami indietro, mi demotivava sempre di più.
Questi pensieri (o scuse) che continuavano a tormentarmi mi avevano messo con le spalle al muro e presi la decisione di lasciare l’università; quando ad un certo punto un mio compagno di corso Federico Rubino mi invita alla presentazione del corso Genio.
Li, avendo visto con che velocità e con che qualità gli studenti di questo corso apprendessero, decisi di darmi un’altra chance, e frequentandolo, la mia visione è cambiata, non solo sull’ambito universitario, ma anche sullo stile di vita.
Subito dopo il corso (frequentato a settembre), grazie al mio tutor Massimo Canella ho visto veramente come superare qualsiasi difficoltà: studiare divertendosi, ascoltare divertendosi, memorizzare divertendosi! Praticamente le ore di studio sono diventate un divertimento!
La parte migliore è che ho preparato, con mesi d’anticipo, l’esame di Diritto Pubblico in 2 settimane, dedicandoci circa un’ora e mezza al giorno, e ora sono arrivato ad una velocità di studio con la quale di media preparo un credito all’ora.
Questi sono risultati che prima nemmeno immaginavo di poter raggiungere!!
Ora so che ci sono moltissimi ragazzi nella mia situazione e, veramente Genio in 21 giorni ha fatto totalmente la differenza per me, e so che farà del bene a moltissime altre persone che avranno la voglia di vedere la presentazione e la fiducia in questo corso!


Sono un studente di lettere e filosofia all’università Sapienza di Roma, secondo anno di antropologia. Ho scelto di iscrivermi al corso genio in 21 giorni a Roma per velocizzare il tempo di studio, e dare una forma nuova al mio metodo di studio. Prima del corso per preparare un esame da 1500 pagine ci mettevo 2/3 mesi, 3 mesi duri, lunghi, e pesanti, dopo che tutto il giorno ripetevo, ripetevo sino all’esaurimento per poi ricominciare il giorno dopo e quello dopo ancora, all’infinito! Veramente poco entusiasmante.

Dopo un mese dalla mia iscrizione ho studiato la stessa enormità di pagine in tre settimane… Come?… Con le mappe mentali e le tecniche di memoria a lungo termine ho il potere di comprendere tutto e al meglio nella metà della metà del tempo, in più divertendomi. Con queste tecniche mi sento sempre sicuro, so sempre tutto senza distruggere la mia vita sociale e mentale, ponendomi l’obiettivi importanti come portare avanti sette esami entro Febbraio.

Incredibile, sono molto fiero di questi risultati che sto ottenendo e andrà di sicuro sempre meglio. Ringrazio l’istruttrice di Roma Luisa De Donno per i suoi insegnamenti e tutti i grandissimi collaboratori del corso, sopratutto il mio tutor, il miglior tutor Madson Rodrigues Braz!


Ho 18 anni, frequento l’ultimo anno del liceo scientifico Piero Calamandrei di Ponticelli (Napoli) e ho avuto l’opportunità di partecipare al corso genio in 21 giorni agli inizi di novembre 2017.
Quando sono stata spinta da mia zia e le mie cugine, le quali avevano già partecipato precedentemente, a vedere la presentazione, ho capito che era la giusta occasione per migliorare un po’ di cose nella mia vita.
Ho deciso di frequentare il corso principalmente perché impiegavo troppo tempo per studiare, almeno 5 ore al giorno per cinque giorni, spesso anche sei e non restava tempo libero per fare sport o fare quello che mi piaceva, come leggere un libro, guardare una serie TV, andare in settimana fuori con gli amici, ma anche frequentare un corso di inglese. Inoltre la cosa che più mi faceva sentire frustrata era sentirmi come se stessi sprecando tempo studiando, perché a distanza di qualche settimana, magari dopo l’interrogazione, mi ritrovavo ad aver dimenticato tutto e non ricordavo più concetti importanti che sarebbero potuti essermi utili sia nella vita che in uno studio futuro come l’università.
L’ansia che avevo prima sta diminuendo e anche il pessimismo e l’indifferenza stanno lasciando spazio all’entusiasmo e la curiosità.
Oggi, a distanza di nemmeno tre settimane inizio già a vedere progressi e miglioramenti sia per quanto riguarda il mio metodo di studio, sia per, anche se inaspettatamente, il mio atteggiamento verso lo studio come nella vita. Un esempio significativo l’ho vissuto la scorsa settimana studiando 7 capitoli di scienze, per la precisione 60 pagine, in 9 ore circa leggendoli e studiandoli una sola volta, senza rileggere e ripetere ogni volta, e ritenendomi sicura al tal punto di farmi interrogare al primo giro, cosa che prima mi risultava impossibile perché impiegavo il doppio del tempo e il mio livello di comprensione era comunque più basso, e c’era sempre la paura di non ricordare qualcosa durante l’interrogazione, ed è proprio per questo che maggiormente ero assalita dall’ansia. Poi ho avuto un ottimo risultato anche con italiano, una materia che ho sempre imparato facendomela spiegare dai miei amici, che per la prima volta ho studiato da sola applicando le tecniche studiando 30 pagine in 6 ore che rispetto a prima è molto buono per me. Anche con fisica ho fatto un buon lavoro, organizzando le mie ore giornaliere e in tre giorni ho studiato 77 pagine in 9 ore, senza le tecniche avrei impiegato il doppio del tempo, senza ricordare molto.
Ora sto continuando ad impegnarmi e a fissare degli obiettivi, uno dei quali, molto importante per me, sarà studiare per il test d’ingresso in Radiologia durante l’ultimo anno di liceo, ma anche imparare bene l’inglese e superare finalmente l’esame del first.
Volevo infine ringraziare tutti i collaboratori e i tutor, persone essenziali in questa bellissima avventura, in particolare la mia tutor perché mi sprona e mi sta accanto ogni giorno.


Sono un libero professionista, ho un lavoro dignitoso e sono contento di ciò che faccio nella vita. Ciò nonostante ho seguito il consiglio del mio caro amico Alessandro e, fidandomi, mi sono iscritto al corso… è stato un susseguirsi di emozioni e di gioie. Grazie allo staff di Padova e alla mia super tutor, Ilaria Agostini, ho subito capito che ciò che facevo poteva essere arricchito, completato da tanti sogni che finalmente son saltati fuori da quel cassetto semichiuso… Ho segnato con una linea il mio passato (fatto da ore e ore di lettura, riassunti, stanchezza, noia, ansia, stress) e sono entrato in un futuro splendido, ricco, accattivante, interessante per me e per chi mi circonda! Sono saltato fuori dal mio stato di apatia e adesso realizzerò tutti i miei sogni!

Oggi mi sto preparando per un Concorso Pubblico, se prima la mole di libri e materiale da studiare mi spaventava adesso affronto con serenità lo studio, ho letto e mappato un libro di 223 pagine in 6 mappe mentali, ho imparato 10 leggi provinciali (con i relativi articoli) di una Regione a statuto speciale e molto altro ancora…non ho ancora la data dell’esame, ma mi sono imposto io una data entro quale chiudere lo studio (grazie Maria Gabriela Marrero Tommasi)…insomma sono tranquillo, sereno, e contento per ciò che sto ottenendo!

 


Frequento il primo anno di economia alla Luiss e se pensi di essere scettico, molto scettico probabilmente stai parlando alla persona giusta.

I miei anni delle superiori sono stati un po’ altalenanti, me la cavavo con la maggior parte delle materie anche se non mancavano “gli schiaffi in faccia”, in altre parole non ero uno da voti eccellenti ma comunque buoni. Al corso, una tra le prime lezioni, hanno dato un’ottima definizione di scetticismo che penso faccia al caso tuo: “scetticismo nel verso senso della parola significa giudicare dopo aver provato” ed è questo che ti consiglio, non partire con stupidi pregiudizi.

Non davo molta importanza alle testimonianze riguardo al corso per il semplice fatto che le avvertivo come qualcosa di distante, qualcosa che non fosse in grado di influenzarmi più di tanto; mentre solo adesso che, finito il corso, ho deciso di scrivere la mia, capisco quanto in realtà possano essere influenti se lette con la giusta attenzione. Il corso per me è stato fondamentale sopratutto per quanto riguarda gli studi, mi ha dato un metodo che non avrei mai pensato funzionasse tanto, io che ero abituato a leggere, sottolineare e ripetere, ripetere e ancora ripetere, riuscendo ad imparare intere pagine a memoria. Se ti stai immedesimando in quello che ho detto allora il corso è la miglior scelta che tu possa fare. Questo è un investimento che stai facendo su te stesso, un investimento che se portato avanti con impegno e una costante motivazione, porterà risultati che non avresti mai pensato di poter raggiungere.

Parlando di risultati ho appena dato due parziali: aziendale e matematica ottenendo 30 nel primo e 27 nel secondo.


Pablo Pedrini è uno studente di scienze della formazione nelle organizzazioni, ciò che ha portato Pablo a scegliere di acquisire il metodo “Genio in 21 giorni” era la frustrazione che sentiva dopo aver dedicato tanto tempo allo studio.
Non era più disposto a non ricordare a distanza di tempo le informazioni apprese e grazie al metodo “Genio in 21 giorni” ha preparato 8 esami dedicando 1/2 giorni di media ad esame.
Nel molto tempo risparmiato, oltre a godersi dei momenti liberi ha anche imparato la lingua spagnola!


Sono una studentessa della Laurea Magistrale in Progettazione Architettonica al Politecnico di Milano, sono all’ultimo anno con la media del 27.4, non ho nessun esame indietro e sto ottenendo i risultati che ho sempre voluto.
Sono arrivata in Italia un anno fa dal mio paese natale, la Colombia, per arricchire le mie competenze in ambito lavorativo.
Architettura come facoltà è impegnativa, motivo per il quale sono arrivata al punto che dovevo fare nottata quasi tutti i giorni e non avevo tempo per me stessa e nemmeno per uscire con i miei amici; è sempre stato facile per me studiare ma non sono mai stata in grado gestire il mio tempo di maniera efficace, anche perché essendo straniera il tempo di studio si raddoppiava quando cercavo di capire i concetti in una lingua straniera. Inoltre mi pesava il fatto di non poter ricordare la gran parte della informazione imparate nel passato e non volevo che succedesse lo stesso con la Laurea Magistrale.Tutto questo mi dava stress e provavo delusione per me stessa, sentivo che stavo buttando tutti i corsi che facevo e mi vergognavo per non essere in grado di sostenere una conversazione nel mio ambito lavorativo per aver dimenticato i concetti.

Dopo il corso Genio in 21 Giorni, sono riuscita innanzitutto a gestire le mie emozioni, senza lasciarmi abbattere e chiedendomi sempre di più.
Poi ho cominciato a vedere risultati nello studio: oggi sono in grado di preparare qualsiasi esame in un paio di giorni, con la tranquillità che andrà tutto bene, non sento più l’ansia prima di entrare a fare un esame, uscendo con la soddisfazione di aver messo un impegno straordinario. Mi sento più sicura di me stessa perché adesso posso portare le informazioni a lungo termine.
Inoltre posso sfruttare il mio tempo libero per fare quello che mi piace, uscire con gli amici e rilassarmi quando ho bisogno.
Concretamente questi sono i risultati che ho ottenuto fino ad adesso:
– Semestre scorso mi sono iscritta a tutti i primi appelli: 6 esami preparati in un mese.
– Cultura del progetto urbano: dovevo leggere 2 libri per un esame orale, letti e studiati in una giornata e messa, voto 28
– Ho imparato 900 vocaboli di francese in 26 giorni.
– Posso prendere gli appunti di tutte le lezioni di maniera efficace con le mappe mentali, un metodo che mi ha permesso, settimana scorsa, di prepararmi per un esame in 5 ore il giorno prima, ricordando perfettamente tutti i nomi e le date specifiche.
Il mio impegno, insieme alle tecniche imparate grazie al corso, mi hanno portato a sentirmi fiera di me e a puntare ogni giorno più in alto, perché sono consapevole che qualunque cosa scelga sono in grado di farla, adesso non ci sono limiti.
Ringrazio specialmente Roberto per avermi volantinata in università quel giorno dove il mio livello di motivazione era a terra e soprattutto a Luis Miguel Chacha, il mio tutor, per avermi convinto che il corso era fatto per me, per far si che il mio corso fosse straordinario e per guidarmi ogni giorno nella conquista dei miei obiettivi.


Ho 21 anni, sono uno studente di ingegneria informatica presso l’università Federico II di Napoli, ho appena iniziato il terzo anno ed ho dato 8 esami su 21 (quindi me ne mancano altri 13).

Ho frequentato il corso genio per migliorare il mio approccio allo studio a fine ottobre ed ho notato grandi miglioramenti nel mio studio (prima del corso perdevo molto tempo a leggere le pagine del libro e a ricopiarle inutilmente su un quaderno). L’efficienza che ho acquisito grazie al metodo mi ha portato a superare la prima prova inter-corso di reti, che ho preparato in due settimane studiando 20 ore. Ciò mi ha permesso di dedicarmi anche ad altri progetti (sviluppo di applicazioni) che mi appassionano ed ai quali ho sempre rinunciato in quanto prima dovevo studiare 7 giorni su 7 almeno 6 ore al giorno.
Adesso il mio obiettivo è quello di preparare e superare altre due prove di esame che sono programmate, la seconda prova intercorso di reti il 15 e sistemi operativi il 22 dicembre (quindi a distanza di una settimana).
Se non avessi frequentato il corso avrei rinunciato ad una delle due prove in quanto ritenevo impossibile prepararle entrambe (data la loro vicinanza). Oggi invece so di potercela fare.