Soft Skills Academy

Soft Skills Academy

soft Skills academy Genio

La chiave di successo per affrontare al meglio un colloquio di lavoro, oltre ad avere i requisiti e le competenze specifiche richieste, è prepararsi bene sull’azienda, sul ruolo e su se stessi, avere le risposte pronte ed essere motivati e coerenti

Francesca Ralli, Marketing Manager di AlmaLaurea.

Sempre più spesso si sente parlare di soft skills e di quanto queste siano diventate importanti, molto più di quanto non lo fossero un tempo, nel mondo del lavoro. 

Il termine inglese soft skills viene tradotto in italiano con competenze trasversali, per indicare che si tratta appunto di caratteristiche che non riguardano una specifica mansione o lavoro ma qualcosa di cui c’è bisogno in modo trasversale rispetto al tipo di professione e anche rispetto alla specifica gerarchia aziendale.

Sono soft skills la capacità di ascoltare, l’abilità di entrare in empatia con il proprio interlocutore, una predisposizione all’organizzazione di persone e processi, l’abilità di creare gruppi di lavoro che funzionano, la capacità di sostenere lo stress o quella di saper svolgere più attività contemporaneamente.

Hard Skills vs. Soft Skills

A lungo le competenze tecniche, le cosiddette hard skills, hanno giocato un ruolo di primo piano per la riuscita nel lavoro. Oggi però, anche a fronte di un mercato più complesso, dinamico e globalizzato, le sole competenze tecniche non sembrano più sufficienti. Gli imprenditori considerano le competenze trasversali un importante elemento di valutazione dei candidati. 

Sempre più le imprese cercano risorse umane che non si limitino a svolgere semplicemente il compito che gli viene assegnato. Altrettanto importante è il COME questo compito viene svolto. Le Soft Skill misurano proprio questa parte più delicata e intangibile, rappresentano lo stile lavorativo di una persona, il modo in cui svolge i compiti e i ruoli assegnati.

È lo stile personale che rende unica ogni persona, a prescindere dalle conoscenze e qualifiche che possiede (Hard Skill).

Il problema principale che spesso imprenditori e reclutatori lamentano, è la mancanza di queste capacità o l’incapacità di manifestarle adeguatamente, fra i candidati. In un sondaggio del Wonderlic’s National Survey su più di 750 aziende è emerso che più del 69% riporta la carenza di importanti soft skill nei loro candidati e/o lavoratori. E il 97% conferma che le soft skill sono fondamentali nell’impatto positivo sul lavoro svolto.

Imparare le Soft Skills

Per imparare le Soft Skill non è sufficiente leggere o studiare dei libri, comunque utilissimi per fornire cibo di qualità alla mente. E’ necessario un percorso educativo e formativo di qualità, e sicuramente un ambiente positivo, ricco di esempi viventi di queste abilità può rappresentare l’elemento più importante nell’acquisizione di queste attitudini.

Ciò che fa la differenza per imparare e utilizzare queste abilità non è solo la loro comprensione, ma la loro applicazione!

Quello di cui c’è bisogno, non solo testi e ricerche, ma un vero e proprio laboratorio applicativo dove mettere in pratica e consolidare queste abilità una alla volta, portando questi esercizi nel quotidiano. 

Soft Skills Academy

Insomma: anticipare il futuro imparando a leggere i segnali nel presente, ecco una fondamentale chiave di successo. Per approfondire questi temi così importanti abbiamo creato la Soft Skills Academy, un percorso che permette di incrementare quel senso di auto-efficacia che ci fa sentire sicuri e all’altezza di affrontare determinati compiti e ruoli e muoverci nel mondo del lavoro a testa alta. 

In un periodo storico in cui – per la prima volta – le nuove generazioni hanno  prospettive economiche inferiori a quelle dei genitori, il metodo di studio e la formazione sulle soft skills diventano i principali pilastri sui quali si può costruire il futuro, accrescendo le competenze e le attitudini della futura classe dirigente del Paese.