Se un genitore è contrario all’iscrizione del proprio figlio come vi comportate?

In base alla norme di legge, qualora il figlio sia minorenne non procediamo all’iscrizione o rimborsiamo i soldi versati; se il figlio e maggiorenne e pienamente capace di intendere o di volere, lo sollecitiamo a confrontarsi con il proprio genitore e apportare i necessari chiarimenti. Non riteniamo che la tensione in famiglia sia un valore, in nessun caso, e cerchiamo di renderci utili – solo qualora richiesto, e prestando la massima attenzione a non entrare in dinamiche personali delle famiglie – per risolvere questi eventuali conflitti, specialmente portando chiarezza sui termini e le caratteristiche della nostra offerta formativa.

Torna alle FAQ