Studiare è un incubo terribile per molti, peggio che Halloween per un bambino di due anni. Ma c’è una buona notizia: è possibile svegliarsi dall’incubo e liberarti da ogni ansia e stress per lo studio, quando finalmente hai dalla tua parte la luce di un Metodo di Studio Personalizzato. Ne parliamo in questo nuovo post.

Studiare è un incubo

Quando l’università diventa un incubo

Sono incappato per caso in questo post all’interno di un forum per studenti e mi si è spezzato il cuore.

“Io, quelli che fanno finta di stare per laurearsi e poi si buttano sotto a un treno perché in realtà non hanno dato un esame, li capisco. Perché l’università se presa col piede sbagliato può diventare un incubo, specie se non hai nessuno che ti sostiene.

Io, da quando mi sono iscritta all’università, ho passato tanto tempo nel nulla a causa della depressione. Mesi interi passati in camera mia a non fare assolutamente nulla. Giornate in cui portare a spasso il cane era il massimo che potevo riuscire a fare. Capite che costruirsi una carriera quando si è messi così non è per nulla facile.

Ora mi trovo molto indietro e vedere gente molto più piccola di me con la corona d’alloro è un colpo al cuore ogni volta.”

So bene che tutt’oggi ci sono tantissimi studenti annientati di fronte alle sfide dello studio, ma non per questo riesco a non dispiacermene.

Ecco perché ogni giorno, nei limiti delle mie possibilità, mi impegno moltissimo per far riaccendere nei ragazzi la passione per i libri e per l’apprendimento.

In effetti lo studio è legato una fatica costante e ad alcune responsabilità, tra le quali impegno, determinazione nel lavoro e la capacità di correlare le materie di studio alla realtà.

Lo studio richiede attenzione e cura, ma molti studenti preferiscono accantonarlo, privilegiando le risposte garantite in pochi istanti dalla tecnologia, rinunciando così a essere parte attiva del processo di progresso dell’umanità.

Ma come mai, se oggi chiedi ad uno studente se gli piace studiare, lui metterà su un espressione tra il dubbioso e lo schifato?

La colpa è del metodo che usa: gli fa vivere lo studio come un obbligo a cui è costretto, e non come un’opportunità.

Purtroppo il metodo “leggi e ripeti” che tutti noi abbiamo imparato a scuola non è efficace.

La prova?

Stando alle statistiche anche se il dato è in miglioramento, uno studente universitario su due, in Italia, finisce ancora per laurearsi fuori corso (Fonte Almalaurea, 2016).

Il 72% degli studenti italiani teme la scuola e il 56% va fuori corso all’Università
A conti fatti, se stai andando o hai in progetto di andare all’Università IN ITALIA HAI PIÙ DI UNA PROBABILITÀ SU DUE DI NON LAUREARTI IN CORSO.
Questo significa che:

  • Hai il 50% di probabilità di dover pagare -come minimo- un anno di università in più! Tu o i tuoi genitori dovrete sostenere tutti quei costi che comprendono tasse, vitto e alloggio.
  • Entrerai nel mondo del lavoro un anno più tardi. Questo per te si traduce in un mancato guadagno e una minor esperienza lavorativa.
  • Risulterai meno “appetibile” per le aziende che assumono. Purtroppo così corri ancora di più il rischio di non riuscire a trovare lavoro una volta finiti gli studi.

Liberati dall’incubo dello studio

Se il solo pensiero di dover rinunciare anche oggi a un pomeriggio di relax e divertimento per metterti a studiare ti fa venire il latte alle ginocchia o se il giorno dell’esame ti ritrovi puntualmente con lo stomaco ingarbugliato per l’ansia da bocciatura e la paura, vuol dire che c’è una serie di informazioni molto importante che ancora non possiedi.

Conoscerle potrebbe cambiare radicalmente il tuo futuro, non solo quello universitario, facendo spiccare il volo alla media sul tuo libretto e permettendoti finalmente di studiare in un paio d’ore lo stesso numero di pagine per cui fino ad oggi eri costretto a sacrificare pomeriggi interi e notti insonni.

Di cosa sto parlando?

Di quelli che io chiamo

I Falsi Miti dello Studente

Anni e anni di studio senza un metodo realmente efficace per te, ti hanno portato a credere a delle falsità assolute:

  • Non è vero che l’unico metodo per avere voti alti studiando poche ore sono i bigliettini o tentativi di corruzione rivolti al tuo prof.
  • Non è vero che serve sottolineare ogni parola del libro per ricordartelo meglio.
  • Non è vero che ripetere due o tre volte quello che hai letto è il modo migliore per ricordarlo.
  • Non è vero che ricopiare o trascrivere pagine e pagine di riassunti siano strategie efficaci per elaborare e organizzare i contenuti nella testa.
  • Non è vero che studiare tutto all’ultimo minuto è il modo migliore per essere sicuro di rimanere concentrato.
  • Non è vero che esistono esami impossibili e professori carogne (su questo comunque c’è chi giurerebbe il contrario, anche tra i nostri migliori allievi)
  • Non è vero che devi per forza farti venire un nodo allo stomaco per l’ansia prima di ogni esame.
  • Non è necessariamente vero che se il tuo compagno di banco prende voti più alti dei tuoi, studiando la metà del tempo, è perché è più intelligente di te.

Ma soprattutto, non è vero che esiste un metodo di studio che funziona bene per tutti.

La verità? Se per te lo studio è spesso una sofferenza e gli esami sono un’enorme fonte di ansia e di stress, è perché, fino a ora, non hai sviluppato un metodo di studio efficace e hai creduto ciecamente ad almeno un paio di questi Falsi Miti.

Come uscire quindi da questa trappola?
Per prima cosa ti invito a leggere questo altro articolo del nostro blog: L’università è una Via Crucis? Scopri come trasformarla in un’allegra scampagnata
Se invece ne hai veramente avuto abbastanza di convivere con l’incubo dello studio, clicca qui per contattarci e fissare un appuntamento gratuito presso una delle nostre 35 sedi in Italia, durante il quale potrai ricevere una VALUTAZIONE GRATUITA del tuo attuale sistema di apprendimento. Conoscere i risultati di questo test ti permetterà già da subito di avere un punto di vista molto più chiaro sul come funziona veramente il TUO cervello quando ha bisogno di imparare e, soprattutto, quali sono gli errori che stai commettendo.