“Ho sentito parlare di questa cosa della lettura 3x… Dicono che puoi leggere fino a 3 volte più velocemente. Sarei curioso, ma mi hanno sempre insegnato che solo se leggo piano e con attenzione posso capire, altrimenti mi perdo i pezzi! È veramente possibile leggere 3 volte più veloce?”

A dirla tutta – quando sai come farlo bene – puoi migliorare la tua lettura di ben più che 3 volte soltanto… Però so che molti sono ancora convinti che se leggessi anche solo 3 volte più veloce del solito finiresti per capire meno di un terzo di quello che leggi!

So che è dalle elementari che ti ripetono “Stai più attento, leggi più lentamente che sennò non capisci bene quello che leggi!” Ma questo è solo un altro dei tanti falsi miti ancora in giro sull’apprendimento.

Se è vero infatti, come abbiamo visto in un altro post “Lettura veloce: una grande truffa?”, che oltre una certa velocità di lettura la tua capacità di capire è compromessa, è vero anche che questo succede solo se cercassi di allenarti da “culturista della lettura veloce” e puntassi a leggere, ad esempio, 20 volte più velocemente, partendo da zero.

Per contro però pochi sanno quello che gli studiosi hanno misurato molto chiaramente: la tua comprensione NON migliora se leggi più lentamente. Anzi è proprio il contrario.

Provare per credere: prova a leggere un testo qualsiasi, parola per parola, scandendo ogni parola lentamente. Ti renderai conto che alla fine della prima frase già ti sei distratto e non ci avrai capito niente.

Quindi: non è vero che se leggi lento capisci di più, anzi a volte è peggio.

Perciò rilassati. Puntare alla lettura veloce 3x non solo è possibile, non solo è utile ma è anche assolutamente sicuro per la tua comprensione.

Puoi avere solo benefici se impari a leggere 3 volte più velocemente: risparmi tempo e – come vedremo presto – finisci anche per capire molto meglio.

So che può sembrarti strano, ma con questo esempio ti sarà subito chiaro. Ti è sicuramente capitato almeno una volta di guardare un video su youtube in un momento in cui hai la connessione lenta: ogni tre secondi si blocca il video, ne vedi cinque secondi ma si ferma di nuovo… insomma finisci (in piena crisi di nervi) per vedere il video a pezzi e con la sensazione di non aver nemmeno capito bene tutto.

Nonostante di quel video tu non abbia perso nessun fotogramma, il fatto di averli visti tutti spezzettati non ti ha permesso però ugualmente di capire il concetto. Non sei riuscito a capire bene quello che è successo perché non c’è stata fluidità.

Allo stesso modo, quando leggi un testo, quello che veramente influisce nella comprensione non è tanto la velocità ma la fluidità di lettura. Di fatto più spezzi il ritmo, più spesso interrompi il flusso del ragionamento che sta facendo il libro, e più la tua mente si distrae.

(Eh già… guardare ogni messaggino di whatsapp non appena ti arriva, mentre stai cercando di leggere qualcosa, fa proprio questo disastroso effetto sulla tua comprensione e quindi sul tuo studio!)

Quindi, se vuoi un consiglio che ti permetterà di risparmiare tempo fin da subito, anche se ancora non sai come fare per avere una lettura veloce 3x, fai così: la prossima volta che ti metti davanti ad un nuovo libro da leggere, innanzitutto, spegni il cellulare così non ti viene la tentazione di guardarlo! Quindi cerca di leggere come se fossi sotto pressione, tipo ad un esame. Immagina di avere poco tempo e di dover accelerare il più possibile, pur sapendo che DEVI capire ad ogni costo quello che leggi. Certo non sarà come quando padroneggerai davvero gli esercizi della lettura veloce, ma vedrai che già solo il fatto di non darti la possibilità di interrompere il flusso della lettura migliorerà moltissimo la tua COMPRENSIONE.

Un secondo suggerimento che ti regalo, per riuscire a spremere dal libro le informazioni che ti servono in meno tempo ancora, arriva da uno strumento aiuta-comprensione che insegniamo durante la nostra Lettura Strategica.

Si tratta di chiederti, prima ancora di aprire un libro:

  • com’è fatto questo libro?
  • L’autore come l’ha pensato?
  • Dove ha messo le informazioni che mi servono?
  • Come evidenzia le cose importanti?
  • I paragrafi come li ha organizzati?
  • Alla fine del capitolo, cosa riassume?
  • Che blocchi minimi devo leggere per riuscire a sintetizzare?

In altre parole non guardi più un libro solo come una lunga serie di pagine da leggere da cima a fondo, con la speranza di capirle. Impara invece a pensare al libro come ad uno strumento che devi scovare come funziona per poterne tirare fuori al meglio le informazioni che servono a te.

Ora che abbiamo chiarito bene questo concetto fondamentale, sei quasi pronto per sapere nel dettaglio cos’è e come funziona la lettura veloce 3X. Ma prima voglio rispondere ad una domanda che molto spesso mi fanno…

Ma i corsi di lettura 3X funzionano davvero?!

Ci sono due grossi problemi nei corsi di lettura veloce tradizionale che li rendono quasi inutili per chi voglia avere seri risultati e non cerchi semplicemente una scorciatoia facile e veloce.

Chi fa un corso di lettura veloce infatti, spera spesso di poter magicamente migliorare la velocità di lettura solo frequentando il corso.

Quello che invece scopre ben presto è che:

  1. durante il corso ti vengono spiegati alcuni esercizi, che danno risultati ovviamente, essendo esercizi pratici, ma da soli non ti portano da nessuna parte. È un po’ come andare in palestra: non è che iscriverti in palestra e farti fare la scheda serva a migliorare il tuo fisico. O ti alleni tanto, e quindi avrai i risultati che vuoi, oppure non otterrai proprio nulla.
  2. durante un corso tradizionale ti insegnano solo come fare gli esercizi ma non a come adattare questi esercizi al tuo personale modo di imparare (o stile di apprendimento). Non ti insegnano come ottimizzare il tuo approccio ai libri da leggere e alle informazioni da studiare. E non ti spiegano come assicurarti di mantenere alta la tua comprensione di quello che leggi.

Perciò alla domanda “Ma i corsi di lettura veloce 3x funzionano davvero?” la risposta è… dipende!

Si’, funzionano se sei un disciplinato culturista che si allena sull’occhio fino allo sfinimento, anche per tutto il lungo primo periodo in cui non vede ancora nessun reale miglioramento (esattamente come succede in palestra).

Mentre NO, non funziona, se non ti eserciti fino allo sfinimento.

Ma soprattutto è inutile saper leggere tre volte più veloce se non sai cosa vuol dire leggere strategicamente con cognizione di causa, sapendo analizzare che tipo di testo hai davanti e senza saper modellare il modo in cui leggi così da renderlo quello migliore per superare l’esame.

Ricordiamoci infatti che leggere solo per leggere non è il nostro obiettivo. Molte persone leggono il libro, ma alla fine non hanno studiato per l’esame… In pratica è tutto da rifare!

Ora che ci siamo ben chiariti sui fondamentali siamo pronti per andare al punto.

Come si fa, in pratica la lettura veloce 3X

Per prima cosa, se il tuo obiettivo è migliorare di 3 volte, quindi triplicare il tuo rendimento di lettura dobbiamo innanzitutto darci un punto fermo e capire qual è il tuo punto di partenza. Hai mai misurato la tua velocità?

Molti non lo sanno ma esiste un parametro ufficiale per misurare la velocità di lettura: è definito come PAM, parole al minuto.

Quindi, se vuoi triplicare, per prima cosa devi capire da che punto quindi parti, calcolando il tuo PAM. E per scoprirlo devi fare un test di lettura. Trovi diversi testi apposta in rete o anche nel nostro libro Genio in 21 giorni. Se preferisci puoi anche richiederlo alla nostra sede a te più vicina. L’istruttore della sede sarà disponibile a farti fare un test direttamente in sede, se preferisci avere un supporto. Oppure come dicevamo prendi un testo, conti il numero di parole e poi lo leggi, cronometrando quanto tempo ci hai messo.

Quindi dividi il numero di parole lette per il numero di minuti che hai impiegato per leggerle e avrai il tuo punto (PAM) di partenza, quello che vuoi triplicare.

A quel punto sei pronto ad esercitarti con i tre tipi di allenamento di cui abbiamo parlato nel post “Lettura Veloce: la grande Truffa?

Se ricordi, abbiamo visto che ti devi cimentare con gli esercizi per allenare il muscolo oculare, quelli per allenare il campo di percezione e quelli per allenare la velocità di percezione. Se ancora non l’hai fatto puoi approfondirli in questo post, ma ti avviso: la teoria è facile, la pratica molto meno… non abbatterti se non riesci a venirne a capo da solo. Non è colpa tua, senza una guida è cosi’ praticamente per tutti.

Una volta che ti sarai esercitato per bene con gli allenamenti muscolari e di percezione, il passo successivo è imparare ad aumentare la tua efficienza nella lettura…

L’importanza della comprensione nella lettura veloce 3x

Pochi ancora conoscono Cyril Northcote Parkinson, storico britannico, e la sua “legge sul tempo”. Nel suo libro “The Parkinson’s Law” del 1958 parla però di un principio che, se sai come farlo lavorare a tuo favore, può essere decisivo nel migliorare i tuoi risultati di comprensione mentre ti applichi a leggere 3 volte più velocemente.

Parkinson si accorse infatti che più tempo abbiamo a disposizione per svolgere un certo compito e più tempo finiremo per sprecare…

Se ci pensi è qualcosa che hai già visto succedere più volte anche tu… hai un pomeriggio intero per studiare ma alla fine a quando ti riduci? All’ultimo, naturalmente.

Oppure, al contrario, succede che un’ora prima dell’interrogazione ti accorgi che c’era anche tutta un’altra serie di pagine da studiare… metti il turbo e quelle pagine riesci a studiarle tutte velocemente, magari non perfette, ma le fai.

Morale? Devi imparare a sfruttare a tuo favore, usandola al contrario, la legge di Parkinson: datti meno tempo e meno tempo sprecherai.

“Si’ va bene, ma in pratica, come devo fare?”, potresti giustamente chiederti a questo punto.

Molto semplice: fai in modo di spezzettare in task, in micro-cicli lo studio, quindi poniti un chiaro obiettivo in termini di pagine che vuoi leggere.

Ad esempio: “Nei prossimi 20 minuti voglio leggere minimo 20 pagine. Poi mi fermo, riprendo fiato per qualche minuto e nei successivi 20 minuti mi sfido a leggerne 22. Dopo quelli però c’è una parte più complessa perciò nei 20 minuti dopo ancora mi prefiggo di leggere 15 pagine.”

L’importante è darti dei micro obiettivi realizzabili e sensati. Ma soprattutto fare in modo di metterci la massima energia.

Se mettessi realmente in pratica anche solo questa parte dei micro-cicli di studio e degli obiettivi, arriveresti già quasi a raddoppiare la tua velocità di lettura e apprendimento, senza aver fatto nessuno degli esercizi faticosi di lettura veloce.

Naturalmente, se poi a questo tu aggiungerai anche gli esercizi per aumentare la fluidità di lettura, così come insegniamo all’interno della Lettura Strategica che puoi imparare al corso Genio, beh allora a quel punto potrai puntare a salire anche ben oltre la lettura 3x (e ti consiglio di farlo al più presto… clicca qui per scoprire come fare).