Come studiare velocemente e trasformare il tuo cervello con il motore di una Panda, in una Ferrari

Come studiare velocemente … molti la definirebbero la domanda da un milione di dollari.

Da ragazzo, mentre ero tra i banchi di scuola mi capitava spesso di pensare ai robot. Non i robottoni dei cartoni animati con raggi laser che escono dagli occhi e le alabarde spaziali, ma immaginavo me stesso come un robot.

Perché?

Beh, dopo aver installato su di un computer i primi programmi o giochi è nata in me una fantasia che penso sia appartenuta a molti studenti.

Quanto bello sarebbe poter imparare tutte quelle noiose cose che ci insegnano a scuola, semplicemente inserendo un dischetto con i dati all’interno della nostra testa e installare tutto nel giro di pochi minuti?

Oppure non sarebbe per niente male quanto meno riuscire a leggere velocemente come il robot di questo film:

Come Studiare Velocemente

Purtroppo però non siamo robot, leggere e imparare qualcosa richiede tempo, quindi da ragazzino, passato quel momento di fantasia, tristemente me ne tornavo a casa ad imparare a memoria inutili poesie.

Scommetto che anche a te è venuta una qualche fantasia del genere, vero? Ti immagini, durante i momenti di studio intenso, quanto sarebbe bello avere un’entrata USB in testa per ficcarti in un attimo tutte quelle informazioni nel cervello?

Certe volte, nella disperazione, provi addirittura a farlo davvero attraverso metodi alternativi.

Mi riferisco a quel momenti in cui dopo un’intera notte passata a studiare cominci a prendere a testate il libro nella vana speranza che per osmosi qualche stralcio di informazione riesca a penetrare il tuo cranio e ad insidiarsi nel tuo cervello.

E invece ottieni soltanto un mal di testa e lo stampo dell’evidenziatore ancora fresco sulla tua fronte.

Capisco quanto sia allettante l’idea di poter imparare velocemente come un super computer o di essere un supereroe come flash capace di leggere un intero libro in pochi secondi… ma purtroppo questo non accadrà mai.

In ogni caso non disperare.

Il nostro cervello non è niente male ed è possibile apprendere come studiare velocemente.

Ma prima bisogna porsi una domanda. Più velocemente rispetto a cosa?

Perché se vuoi leggere velocemente come flash o memorizzare la divina commedia in 5 minuti come se installassi un programma sul computer, mi dispiace, la cosa non si può fare.

Se invece ti accontenti di arrivare a studiare nella metà del tempo rispetto ad ora, allora posso dirti come fare.

“Nella metà del tempo?! C’è tipo da vendersi l’anima? Perché io ci sto, Max dimmi dove devo firmare!”

Ahah con calma, nelle prossime righe ti spiegherò tutto, compreso il segreto che ti permetterà di studiare più velocemente e addirittura nella metà del tempo

Partiamo da un presupposto, il nostro cervello è straordinario. Molto più di quanto tu possa pensare. Non sarà in grado di svolgere certe funzioni velocemente come lo fa un computer, ma ha comunque molti vantaggi, tanto per fare un esempio, ha molta più memoria.

Le potenzialità del tuo cervello sono enormi e sarebbe capace di immagazzinare informazioni molto più velocemente se solo sapessi come utilizzarlo nel modo giusto.

E ribadisco il concetto: se solo sapessi utilizzarlo nel modo giusto…

Infatti in questo momento tu non stai assolutamente studiando al massimo della velocità. Pensi di aver raggiunto il tuo limite ma non è così, o meglio hai raggiunto un limite non assoluto, imposto dal metodo di studio che ti è stato insegnato durante la scuola.

È il metodo di studio che utilizzi a stabilire la velocità massima che puoi raggiungere nello studio.

Purtroppo il modo di studiare che conosci, quello che hai imparato alle elementari e poi consolidato alle medie e alle superiori fa veramente schifo.

Non ho neanche voglia di trovare un termine più gentile o altisonante per esprimere il mio pensiero. Se devo essere al 100% onesto con te, il metodo di studio che ti è stato insegnato negli anni fa proprio schifo.

Se dovessi farti un paragone potrei dirti che il tuo cervello potrebbe viaggiare in Ferrari però ti hanno insegnato a portarlo in giro con una panda modello baracca del tutto scassata e che rischia di perdere la marmitta al prossimo dosso.

Perché? Perché il metodo di studio che conosci non va assolutamente bene e ti rende lento?

La risposta è molto semplice. Il nostro cervello funziona in un determinato modo e se si vogliono ottenere risultati degni di nota allora bisogna seguire delle specifiche regole nell’apprendimento.

Diciamo che potrei paragonare la cosa al carburante per auto.

Il tuo cervello andrebbe a benzina, ma tu gli stai mettendo dentro nel serbatoio acqua e sabbia.

Il metodo “leggi e ripeti” è totalmente sbagliato e non rispetta il modo di funzionare fisiologico del tuo cervello

Ormai ci sono anni di ricerche riguardo al funzionamento della nostra materia grigia.

Per esempio il nostro cervello elabora le informazioni per immagini, ricordando soprattutto le storie, pertanto memorizzare una qualsiasi cosa sotto forma di storia garantisce una più semplice memorizzazione con guadagno in qualità (ricordo nel tempo) ma soprattutto nelle tempistiche.

Eppure nessuno ti ha mai detto di imparare un qualcosa sotto forma di storia, ti è stato insegnato invece a leggere una parola, ripeterla ad alta voce e dovertela poi ricordare in seguito.

Ormai sono più di dieci anni che studio ed insegno l’apprendimento. Più volte ho provato ad approcciarmi a scuole e ad insegnanti per far conoscere ai ragazzi un metodo di studio più efficace che potesse aiutarli a studiare più facilmente e più velocemente, ma devo ammettere che ho sempre trovato una forte resistenza da parte del sistema.

In un ambiente che dovrebbe presentare una buona apertura mentale ho trovato invece una notevole chiusura al progresso e alla novità, il tutto in nome di arroganza e a discapito dei poveri studenti che sono obbligati ad usare l’unico metodo di studio che conoscono ovvero quello che fa veramente schifo.

Ho deciso quindi di non affidarmi più ai professori e di puntare tutto direttamente sugli studenti come te che stai leggendo queste righe.

Adesso ti rivelerò un metodo che ti consentirà di studiare più velocemente e che rivoluzionerà i tuoi risultati nello studio

Meno ore sui libri e voti più alti diventeranno la normalità per te.

Pronto?

Bene, qual è il segreto per studiare più velocemente?

Per farlo è necessario conoscere un metodo di studio che abbia al suo interno diverse tecniche che combinate tra loro in maniera sinergica ti permetteranno di dimezzare i tuoi tempi di studio.

Lo studio è costituito da una fase di lettura, una fase di comprensione e una di memorizzazione.

Vediamole una alla volta

1) Lettura

Ti ricordi come hai imparato a leggere?

All’inizio ti hanno certamente insegnato le lettere nei loro diversi formati (stampatello, corsivo) ma non è questa la parte che mi interessa.

Ti ricordi invece che cosa è successo dopo?

Ti hanno insegnato a leggere prima delle sillabe, quindi dei pezzi di parole, poi sei arrivato a leggere una parola intera alla volta.

Hai imparato a leggere sempre più velocemente arrivando a raggiungere un limite.

Ma in cosa consiste il limite?

Il limite della tua velocità di lettura è dato dal numero di parole che riesci a leggere contemporaneamente. Naturalmente mi riferisco al numero di parole che leggi nella mente e non ad alta voce.

In quest’ultimo caso ne leggi per forza solo una alla volta visto che devi pronunciarla e quindi sei più lento rispetto a quando leggi solo col pensiero.

Quando leggi col pensiero in genere riesci a leggere solo 3 parole contemporaneamente. Questa è la tua limitazione.

Puoi cercare di spostare più velocemente l’occhio alle 3 parole successive, ma non puoi aumentare la velocità più di tanto in questo modo.

La verità è che è possibile arrivare a leggere contemporaneamente molte più parole. E solo arrivando a leggerne 6 al colpo, invece che 3, automaticamente arriveresti a dimezzare il tempo che impieghi a leggere i tuoi libri di testo.

E tanto per dire, sappi che alcuni studenti riescono ad arrivare a leggere un’intera riga in un colpo solo.

Il metodo SpremiPagine che noi insegniamo si basa proprio su questo e tutti i nostri studenti riescono come minimo a leggere al doppio della velocità dopo avere seguito il corso genio in 21 giorni.

Ma passiamo alla seconda fase

2) Comprensione

Probabilmente sprechi un sacco di tempo in questa fase.

Lo fai soprattutto se ti metti a sottolineare ogni dannatissima cosa, o se trascrivi a mano tutto quello che leggi.

A tal proposito ti ricordo che studi per laurearti in qualcosa e non per diventare un monaco amanuense.

La verità è che la rivoluzione nella comprensione e schematizzazione degli appunti è ormai tra noi da tantissimi anni.

Sto parlando delle mappe mentali, un metodo che ormai dovrebbero conoscere tutti eppure continuo a vedere pochissime persone che lo conoscono e lo utilizzano.

Le mappe mentali richiedono un minimo di pratica e possibilmente un maestro che le insegni, in quanto è facile utilizzarle nel modo errato o cadere in alcuni basilari errori.

Ma sono tutto sommato semplici da imparare e rivoluzionano talmente in positivo lo studio che non ho mai visto nessuno studente tornare indietro al vecchio metodo.

Giusto per farti un esempio di uno dei tanti vantaggi che offrono, posso dirti che consentono di schematizzare moltissime pagine di libro in un solo foglio.

E infine resta da vedere la terza fase.

3) Memorizzazione

Quando memorizzi, come ho accennato prima, è necessario che tu visualizzi per bene ciò che stai leggendo e che lo impari attraverso delle storie.

È facile farlo per materie appunto come storia medioevale, ma può risultare ben più difficile per memorizzare date, numeri, formule o parole apparentemente senza senso e che quindi non riesci a visualizzare nella tua testa.

Questo è forse l’ambito un po’ più impegnativo su cui lavorare, ma comunque tutto sommato abbastanza semplice.

Hai bisogno che ti venga insegnato e imparare secondo le regole dettate dal tuo cervello e quindi:

  • memorizzare attraverso immagini e storie
  • imparare divertendoti (lo so che sembra assurdo ma è possibile)
  • sapere quali sono i momenti migliori per ripassare un determinato argomento in modo da fissarlo in maniera indelebile nella tua testa

E alla fine il risultato che si ottiene è strabiliante.

Ma voglio farti un esempio con un po’ di numeri tanto per darti un’idea.

Mettiamo che avresti impiegato 2 ore a leggere una parte di libro, come minimo con il metodo SpremiPagine potresti arrivare a farlo nella metà del tempo e quindi ci impiegheresti solo 1 ora.

Tempo risparmiato nella lettura: 1 ora

Mettiamo che normalmente avresti impiegato 1 ora e mezza nell’elaborare i tuoi appunti; con le mappe mentali puoi farlo in 30 minuti

Tempo risparmiato nella comprensione: 1 ora

Se invece per memorizzare quelle informazioni avresti avuto bisogno di 2 ore con il solito leggi e ripeti, utilizzando le giuste tecniche di memoria ci impiegheresti soltanto 30 minuti

Tempo risparmiato nella memorizzazione 1 ora e 30 minuti

Tempo totale risparmiato: 3 e mezza.

In totale quindi faresti in 2 ore quello che prima ti avrebbe richiesto 5 ore e mezza di studio.

 

Senza contare l’importanza di una parolina che ho citato prima, ovvero la “sinergia”.

Migliorando tutti gli aspetti dell’apprendimento otterrai un risultato maggiore della loro semplice somma.

Giusto per farti un esempio, se impari a comprendere per bene la materia attraverso le mappe mentali, allora automaticamente imparerai alcuni termini e concetti e la fase di memorizzazione sarà ancora più breve e semplice.

Quindi come hai visto studiare più velocemente è possibile bisogna solo sapere come farlo

Le istruzioni passo passo sono all’interno del corso Genio in 21 Giorni che ti insegnerà a:

  • studiare più velocemente e come minimo nella metà del tempo. Così da risparmiare un sacco di tempo che ti permetterà di arrivare agli esami preparato in anticipo senza nottatacce dell’ultimo minuto e senza dover rinunciare ad altre attività oltre allo stare in casa per giorni e diventare bianco come un vampiro per la mancanza di sole. Sarai invece libero di goderti le belle giornate davanti a te e di divertirti.
  • Leggere al doppio della velocità: ti sentirai un supereroe mentre divorerai i libri universitari alla stessa velocità con cui finiresti di leggere un topolino. Finalmente quando giungerà la pausa studio e guarderai a che pagina sei arrivato sarai pieno di soddisfazione per l’enorme lavoro svolto in pochissimo tempo.
  • usare le mappe mentali: un metodo rivoluzionario che sarà per te una potentissima arma segreta che ti permetterà di racchiudere un intero esame in pochissime pagine; e se hai freddo usa pure il libro per accendere un fuoco, tanto le mappe conterranno tutto il necessario che devi sapere per prendere 30 e lode.
  • moltissime tecniche per memorizzare qualsiasi cosa: che si tratti di un numero, un nome assurdo, una formula, un immagine, un linguaggio alieno o elfico antico non ha importanza. Sarai in grado di sfruttare al 100% le potenzialità del tuo cervello e all’esame sarai in grado di sparare una mitragliata di informazioni corrette in faccia al tuo professore.

Studiare più velocemente è possibile, tutto quello che devi fare è cliccare sul link per partecipare alla prima lezione gratuita e senza impegno del corso Genio in 21 Giorni, e allora ti renderai conto che i limiti a cui sei stato abituato potranno essere spostati molto più in alto facendo finalmente abbandonare alla tuo cervello la panda baracca su cui è stato messo per spostarlo in una velocissima Ferrari.

Lascia un commento