Immagina di essere in una stanza enorme e piena di gente.

Tutti ti fissano. E ci sono 3 cineprese puntate su di te.

È l’undicesima volta che il regista interrompe la tua battuta e ti fa riiniziare da capo perché “devi metterci più enfasi”.

Sono le 23. E dovevate finire alle 20.

Tutti aspettano te. Finché non reciterai le tue battute proprio come le vuole il regista, nessuno potrà andarsene. E nel frattempo senti le lamentele di tutti, dal cameraman alle comparse. Hanno fame, sonno e voglia di andare a casa.

Dimmi la verità: saresti un po’ agitato?

Probabilmente chiunque lo sarebbe. Anche molti attori sono in difficoltà davanti a situazioni del genere.

Ecco perché il mondo del cinema pullula di “emotional coach” – ovvero, persone che ti insegnano a calmarti quando ti senti dilaniato dallo stress.

Perché se in una scena non vai bene e ti agiti, non è che rifacendola migliori. Anzi! Se ti sei lasciato dominare dall’ansia, è facile immaginare che andrai ancora peggio.

Ti ricorda qualcosa questa dinamica?

Quante volte ti sei agitato ad un esame, sei andato in ansia e hai dimenticato anche cose che fino al giorno prima sapevi alla lettera?

La buona notizia è che continuando a leggere scoprirai in che modo “rubare” la capacità degli attori di rimanere calmi anche in situazioni di grave stress e utilizzarla a tuo piacimento durante gli esami.

Rimanere calmo e concentrato durante gli esami è possibile (e SEMPLICE!) grazie al “segreto” di un’attrice del 1900

Era circa il 1910 quando Emma Dunn, dopo il suo immenso successo ottenuto a Broadway, metteva da parte il lavoro da attrice per dedicarsi alla produzione di film e alla formazione di nuovi attori.

Ed è proprio per i suoi insegnamenti che il suo nome resterà inciso per sempre nella hall of fame delle personalità più influenti nel mondo del cinema.

Quello dell’attore è un lavoro tosto. Non solo devi imparare a memoria copioni infiniti e saperli recitare esattamente nel modo richiesto dal regista… ma devi anche essere in grado di gestire lo stress e concentrarti a comando. Un po’ come se possedessi un telecomando che controlla le emozioni del tuo cervello.

Perché se ti agiti e lasci che ansia e stress prendano il sopravvento, è finita. Proprio come quando dai un esame.

Quando sei sotto stress le tue risorse mentali vengono meno e, con loro, se ne va anche la speranza di passare l’esame. *Puff*. Come la fiamma di una candela in mezzo ad una tempesta.

Ed è brutto studiare per giorni, magari settimane, e ritrovarti a non passare l’esame per un piccolo momento di ansia.

Voglio dire, un conto è se avessi fatto come “quel tuo compagno di corso” che non apre un libro dall’inizio dell’anno…

Ma quando ti impegni NON è giusto essere rimandato alla prossima sessione.

E allora riinizi a studiare e ti ripresenti all’appello successivo. Ma come un attore rischia di essere più agitato quando il regista continua a cestinargli la scena e fargliela rifare… anche tu – memore della bocciatura precedente – corri il rischio di andare nel panico e mandare in fumo tutte quelle ore trascorse sui libri.

Ecco perché Emma Dunn, nei suoi corsi di recitazione, era così ossessionata dalla capacità di mantenere la calma.

Lei riteneva che ogni attore dovrebbe praticare delle tecniche di meditazione e imparare a rilassarsi a proprio piacimento. Una delle più famose fra queste, è quella della “meditazione dei colori”.

Emma Dunn ancora non sapeva che stava insegnando una tecnica di rilassamento molto potente, studiata più nel dettaglio solo pochi anni fa dal Dr. Mike Brooks, uno psicologo di Austin, Texas.

Come mai i colori sembrano avere un impatto così grande sul nostro cervello?

Devi sapere che il cervello umano emette delle onde che possono avere una “frequenza” più o meno alta. Maggiore è questa frequenza, più sei agitato. Quando invece è bassa, risulti calmo e concentrato.

Il Dr. Brooks ha scoperto che alcuni colori hanno la capacità di rallentare le onde del tuo cervello e indurti in uno stato di relax. Ecco perché le tecniche di Emma Dunn risultavano così efficaci.

Ed ecco perché, una volta scoperte queste strategie riservate a pochi, anche tu potrai mantenere la calma e la concentrazione quando dai un esame.

Sarai TU il prossimo studente in grado su superare ogni esame SENZA cadere vittima di ansia e stress?

Imparare a gestire l’agitazione per gli esami ti permette di sederti di fronte al professore e dimostrare la tua preparazione senza intoppi.

Certo, i libri dovrai continuare ad aprirli. Sarebbe impensabile superare gli esami senza studiare.

Ma quando studi sicuro che durante l’esame andrà tutto bene, lo fai in modo più sereno.

L’ansia che prima ti affliggeva con l’avvicinarsi della sessione viene sostituita dalla determinazione di toglierti dai piedi un altro esame  e sfrecciare dritto verso la laurea.

La parte migliore?

Durante l’esame NON ci saranno imprevisti.

Certo, magari capiterà la volta in cui non saprai rispondere perfettamente a una domanda.

Ma se prima il rischio era di cadere nel panico, paralizzarti e bruciare tutte le ore trascorse sui libri… ora sai mantenere la calma e attingere a tutte le tue risorse mentali per superare l’esame nella più totale tranquillità.

Proprio per questo motivo una delle prime tecniche che potrai imparare al corso Genio è quella del “Rilassamento e concentrazione”.

Quando impari a calmarti e concentrarti in qualunque situazione, diventa una passeggiata dare gli esami. Ed ecco che il tuo libretto universitario inizia improvvisamente a riempirsi di 30 e lode.

Lo sanno bene tutti gli studenti che hanno frequentato il corso Genio. Come Ginevra, che è passata dal farsi prendere dal panico quando si trovava davanti al professore, a preparare e superare con successo ben 5 esami in meno di un mese e mezzo:

 

Opinione Genio in 21 Giorni GB

Come è facile immaginare, dopo il corso Genio dovrai continuare a studiare. Non si tratta di una bacchetta magica che fa comparire dei 30 sul tuo libretto senza che tu abbia aperto libro.

Tuttavia, quando studi e dai gli esami col massimo della concentrazione, fai meno fatica – e i tuoi voti sono più alti.

Quando abbassi l’ansia che provi con la stessa facilità di quando diminuisci il volume della tv, la tua vita cambia. Perché sei più sereno. Più tranquillo. E l’università, se prima era un tormento, ora è un percorso che affronti volentieri.

Inizi a goderti lo studio, il superamento degli esami, e quei “30 e lode” che pian piano iniziano a riempire il tuo libretto universitario.

Basta fare da comparsa. È arrivato il momento di diventare il PROTAGONISTA della vita in facoltà.

Se vuoi scoprire anche tu come sfruttare la tecnica di rilassamento e concentrazione che usano gli attori da premio Oscar quando hanno 3 cineprese e 100 occhi di sconosciuti puntati contro – e vuoi utilizzarla per dare più esami SENZA ansia e stress – allora clicca qui!