Preparare un esame in un giorno solo può sembrare una fanta-promessa. Per quanto non sia la cosa più intelligente da fare, esiste però realmente la possibilità di preparare un esame universitario in una settimana o anche meno. Alcuni nostri studenti sono riusciti a preparare un esame in 3 giorni, qualcuno persino è riuscito a preparare un esame in un giorno solo.

Nessuna magia. Solo la giusta strategia. Ne parliamo in questo post.

È possibile preparare un esame in un giorno solo?

Stanchezza infinita, notti insonni, la testa piena di disordine. Le informazioni che hai letto proprio non te le ricordi e arrivi al giorno prima dell’esame che è come se dovessi prepararlo da zero.

E in quei momenti pensi che sarebbe veramente bello riuscire a preparare un esame in un giorno solo . Non lo dico solo come opinione personale. So per certo che è tra le frasi più ricercate su Google da studenti ormai disperati.

È possibile preparare un esame in un giorno, Max?
Ti prego, dimmi di sì!

La vera risposta è: dipende.

Intanto dipende da qual è il tipo di esame di cui stiamo parlando. Se speri di poter preparare esami come anatomia umana o diritto penale in un solo giorno, la risposta è no.

Io insegno alle persone a studiare dalla metà del tempo o un un decimo del tempo, ma non mi chiamo San Gennaro e non faccio miracoli.

Però per quanto riguarda gli esami più piccoli ritengo che la cosa sia fattibile. E molti nostri studenti sono stati in grado di ottenere un risultato del genere.

preparare esame in una settimana

Ma prima di andare avanti lasciami dire una cosa.

Preparare un esame in un solo giorno è possibile, ma questo non vuol dire che sia la cosa più intelligente da fare.

Quando insegno ai miei studenti come studiare nella metà del tempo, spiego loro che non devono usare le nuove capacità come scusa per ridursi a studiare tutto all’ultimo. La cosa migliore da fare è cominciare a studiare per tempo dedicando poche ore al giorno alla materia.

Cosa devi fare per preparare un esame in meno di una settimana

La prima risposta che ovviamente ti do è questa: iscriviti a Genio in 21 Giorni!

Ma il corso dura 3 giorni e probabilmente mentre stai leggendo questo articolo non hai a disposizione 3 giorni perché il tuo esame è domani o dopodomani.

Quindi ti darò qualche consiglio che puoi usare nell’immediato. In questo modo riuscirai a mettere almeno un cerotto sulla ferita da mina esplosiva in cui sei inciampato.

Prima di darti la soluzione al problema devi fare un piccolo passaggio intermedio e capire quali sono gli ostacoli che ti impediscono di preparare un esame in un solo giorno:

  1. Tempo: Il più banale. Avresti bisogno di essere più veloce nel leggere e nello studiare.
  2. Enorme quantitativo di informazioni da memorizzare: che ti fonde letteralmente il cervello.
  3. L’ansia (perché non hai un metodo di studio efficace): e quindi una bassa concentrazione e di conseguenza un minore rendimento nello studio.

Ma veniamo ora alla soluzione tampone.

Il Kit di Pronto Intervento per preparare un esame in meno di una settimana

Segui questi miei consigli, metti la moka sul fuoco e dacci dentro alla grande! Potresti riuscire a preparare il tuo esame anche solo in 3 giorni, se applichi queste istruzioni con determinazione e lucidità. E in ogni caso tieni bene a mente queste indicazioni perché sono una strategia importante per sapere come preparare un esame e soprattutto come passare gli esami ottimizzando il tempo che hai a disposizione

Selezione del materiale per preparare un esame

Il primo passo fondamentale per studiare per un esame è capire che non tutti gli argomenti hanno la stessa importanza. All’interno della materia che devi studiare ci sono argomenti principali e argomenti secondari.

Non cominciare quindi a leggere, sottolineare e comprendere dalla A alla Z.

Cerca invece di selezionare quello che potrebbe essere più importante sapere per superare l’esame e dagli la precedenza su tutto il resto. Gli argomenti secondari li farai solo in un secondo momento, nel tempo che avanza.

Come fare a capire quali sono gli argomenti più importanti da studiare per un esame

Un esame può essere parecchio impegnativo da studiare: tanti libri, tanto materiale, tanti appunti. E questo non può che metterti sotto pressione, è normale. Perciò hai bisogno di dare un ordine alle informazioni e al modo con cui le affronti.

Per prima cosa concentrati sui materiali raccolti a lezione; se il professore si sofferma più a lungo su determinati argomenti molto probabilmente li riterrà più importanti ed è anche molto probabile che faccia domande al riguardo.

Informati su domande fatte ai vecchi appelli dai compagni di corsi e gruppi Facebook.

Il professore fa ricerca (o è appassionato) su un determinato argomento? Facile che capiti una domanda su quell’argomento che sta tanto a cuore al prof.

preparare esame in un giorno

Come ottimizzare lettura e comprensione quando devi dare un esame in poco tempo

Dare un esame in poco tempo, come stai vedendo dalle testimonianze, è certamente possibile. Non solo può essere una soluzione di ripiego per correre ai ripari quando ti prendi tardi con la programmazione degli esami. Ma può diventare una strategia normale di studiare per gli esami. Una strategia che ti permette di liberare tempo, goderti la vita e anche superare gli esami rimanendo perfettamente in corso. Niente male vero?

Non avendo seguito il metodo di studio genio in 21 giorni non conosci il metodo spremipagine che ti consentirebbe di leggere al doppio della velocità. Quindi dovrai accontentarti di gestire la situazione diversamente.

Dato che il tuo tempo è limitato, leggi più attentamente gli argomenti principali che hai identificato nel punto precedente ed evidenzia le parole chiave fondamentali per la comprensione di tutto il contesto.

Trascrivi le parole chiave e altri elementi da memorizzare su un foglio. Questo passaggio è fondamentale quindi presta attenzione: NON trascrivere le cose dalla A alla Z in maniera passiva copiando e basta.

Riarrangia l’ordine delle informazioni ragionandoci sopra mentre le metti su carta. In questo modo non starai buttando via tempo in un’opera di trascrizione ma starai attivamente comprendendo la materia e senza rendertene conto starai anche memorizzando alcune cose.

Potrebbe sembrarti banale quello che ho appena detto, ma non sai quante persone (e probabilmente lo fai anche tu) ad un certo punto impostano il pilota automatico e cominciano a scrivere appunti di cui non capiscono realmente il significato, stanno solo facendo copia e incolla!

Non commettere l’errore di trascrivere nei tuoi appunti cose che già ti ricordi dalla solo lettura per una questione di paranoia. Non buttare via il tuo tempo per cose che già sai.

preparare esame in 3 giorni

Come Memorizzare in poco tempo quello che serve per passare un esame

A questo punto non ti resta nient’altro da fare che memorizzare quanto hai sui tuoi appunti. Ti renderai conto che grazie ad una comprensione attiva, molti concetti saranno già tuoi.

Per quanto riguarda i termini che non ti ricordi, lascia perdere il solito leggi e ripeti. Ti porta via troppo tempo. Devi utilizzare un altro metodo e destinare il ripetere solo alla preparazione finale dell’esposizione.

Vedi, la nostra mente si ricorda benissimo le storie. Come sfruttare questa cosa? Ti spiego il tutto direttamente con un esempio pratico.

Se devi ricordarti che pomodoro in spagnolo si dice “tomate”. Allora puoi ricercare una o più immagini di tua conoscenza all’interno della parola tomate come ad esempio Tom (di Tom e Jerry) e mate (nel senso di matematica, quindi un foglio con disegnati dei triangoli).

A questo punto ti basterà immaginare di te che compri i pomodori, ma nel sacchetto dei pomodori ritrovi per assurdo Tom che sta facendo i compiti di matematica. Ricostruendo Tom + Mate = Tomate.

Questo trucchetto può essere utilizzato per qualsiasi parola indipendentemente dalla sua difficoltà. Si potrebbe arrivare con la stessa tecnica a memorizzare qualsiasi numero e data con uno schiocco di dita. Ma ci vorrebbe troppo tempo a spiegartelo per iscritto, in genere lo spiego durante il primo pomeriggio di corso.

preparare un esame universitario in poco tempo

L’importanza delle Pause anche quando stai studiando per preparare un esame in 3 giorni

La concentrazione è fondamentale e spesso è correlata al riposo e al relax. Anche se hai poco tempo, anche se stai facendo un super sprint per riuscire a preparare un esame in 3 giorni o meno, devi comunque dare aria al tuo cervello.

È essenziale fare le giuste pause durante lo studio in modo da riuscire a rendere al meglio. In genere io consiglio di fare 15 minuti di pausa ogni ora e un quarto di studio.

(In realtà i tempi di studio e di pausa variano da persona a persona, lo spieghiamo al corso. Ma per cominciare questa linea guida è già meglio che andare alla cieca.)  

Quel quarto d’ora investito a riposarti renderà più proficua l’ora successiva di studio rispetto a se tu avessi continuato a studiare senza fermarti.

Naturalmente le pause non devono diventare troppo lunghe altrimenti ti defocalizzi e poi fai fatica a riprendere il ritmo.

Ti consiglio inoltre di fare un pranzo leggero e facile da digerire ma che comunque ti dia energie, NON saltare il pranzo! Un pisolino di 20 minuti dopo pranzo spesso può essere un elisir magico per lo studio pomeridiano. Pisolino, caffè e si riparte!

come studiare velocemente un esame

Vuoi davvero superare l’esame? Via le distrazioni

Niente cellulare. Punto.

Questi sono i consigli che posso darti nell’emergenza del momento, ma se vuoi veramente acquisire i superpoteri ti consiglio di seguire il mio corso genio in 21 giorni.

Grazie al corso infatti potrai:

  1. Preparare un esame in un solo giorno: Anche se sei stato un bimbo cattivo che meriterebbe una sculacciata per aver rimandato tutto all’ultimo saprai come porre rimedio a questa terribile situazione, riuscendo a portare a casa l’esame con immensa soddisfazione per l’impresa affrontata.
  2. Leggere nella metà del tempo in modo da dimezzare il tempo che impieghi a leggere e sentendo quindi molto più leggero quell’enorme libro sulla scrivania che dopo il corso ti sembrerà molto più piccolo.
  3. Studiare nella metà del tempo Così da non trovarti più in quell’orribile situazione in cui hai ancora tantissimo da studiare e pochissimo tempo per farlo. Finalmente potrai riuscire a preparare l’esame con successo sentendoti tra l’altro molto più leggero
  4. Ricordare tutto e per sempre a distanza di anni in questo modo arriverai all’esame super preparato e riuscirai a incassare voti così alti da farti girare la testa. Così che la prossima volta non dovrai più chiamare i tuoi genitori per dirgli che non hai dato l’esame, ma per prenderti le loro congratulazioni per il tuo 30 sul libretto.

Che cosa stai aspettando?

È il momento di dire basta a notti insonni e pianti di disperazione per i continui fallimenti. Se non fai niente il problema non si risolverà da solo e dovrai continuare a dire ai tuoi genitori le parole “non ho passato l’esame”

Potresti accontentarti delle poche informazioni che trovi in internet (come in questo articolo), ma è comunque un modo di formarsi approssimativo che può salvarti qua e la (e non sempre) ma che comunque limiterebbe di grosso i tuoi risultati.

Oppure puoi fare le cose come si deve, cliccare sul link e scoprire come partecipare alla prima lezione gratuita (e senza impegni) del corso Genio in 21 Giorni che ti permetterà di cambiare radicalmente in meglio il tuo studio fino a farti preparare un esame in un giorno solo!