È un classico: gli esami si avvicinano, sai che dovresti studiare e che “prima inizi, meglio è”.

Anche stavolta non vuoi ritrovarti in preda al panico il giorno prima dell’esame perché non ti senti abbastanza preparato…

… ma poi, anche sto giro, studi tutto all’ultimo.

È un po’ l’andazzo di tutti gli studenti. Una sorta di “maledizione degli universitari”.

Maledizione che, secondo il calendario della maggior parte delle facoltà, miete il maggior numero di vittime a Maggio.

Come mai?

Beh, solitamente passa pochissimo tempo tra la fine delle lezioni e l’inizio della sessione d’esami estiva.

Praticamente non fai in tempo ad iniziare a studiare che l’esame è già dietro l’angolo, pronto a romperti le scatole e obbligarti a quelle full immersion intensissime in cui esci di casa solo per andare a far la spesa.

Ecco perché ho deciso di rivelarti un trucchetto super efficace che ti permetterà di studiare più velocemente sin da subito.

 

Scopri come il trucchetto della “Meditazione dello Studente” può permetterti di superare il prossimo esame – e quelli futuri! – anche se ormai ti resta poco tempo per studiare

 

La tecnica che sto per rivelarti si basa su questo sottovalutato – ma fondamentale – principio: “Chi ben comincia è già a metà dell’opera”.

Molto probabilmente anche a te è capitato di iniziare la giornata di studio e capire già nei primi 5 minuti come andrà a finire.

A volte magari ti sono sufficienti poche ore per divorare decine e decine di pagine. Altre volte, nonostante le molte ore passate con gli occhi storti sui libri, ti sembra di non aver concluso nulla.

Cosa pensi che succeda se già dai primi minuti di studio passi più tempo a controllare le notifiche di Facebook che con gli occhi sul libro?

Esatto: il resto della giornata segue a ruota e ci metti un’eternità anche solo per finire poche pagine. Un po’ come farebbero i vagoni di un treno se il primo dovesse deragliare.

Ecco perché dovresti capire in che modo è possibile indurre la tua mente ad essere attiva e concentrata PRIMA di aprire il libro. Uno dei modi per farlo, è prenderti 5 minuti in cui ti “focalizzi” sull’attività che stai per svolgere, così da preparare la tua mente a compierla nel migliore dei modi.

Come si fa?

La risposta ci viene dal “National Rehabilitation Hospital” di Seoul, in Korea. Dove un’equipe di 6 medici ha visto che per essere certo di aumentare il tuo livello di concentrazione e ricordare più cose per quando sarai faccia a faccia col professore, devi imparare a portare le tue onde cerebrali a livello “alpha”.

Detto in 2 righe, il cervello umano emette delle onde elettriche. A seconda della loro frequenza, queste onde ci dicono se sei concentrato (e quindi pronto a divorare il libro dell’esame) oppure no.

Tutte le volte in cui ti sei sorpreso di quanto sei stato veloce a finire un argomento e ricordarlo con facilità, molto probabilmente è proprio perché il tuo cervello era nello “stadio alpha”.

 

Ecco come portare il tuo cervello allo “stadio alpha” e permettergli di intrappolare al suo interno ciò che studi e che ti verrà chiesto al momento dell’esame

Come puoi indurre la tua testa ad entrare in questa condizione così straordinaria per risucchiare come un aspirapolvere le informazioni del libro? 

Fai così: la prossima volta che studi, prima di aprire il libro chiudi gli occhi 5 minuti e rilassati – puoi aiutarti con una musica rilassante, su YouTube ne trovi infinite. Pensa a qualcosa che ti tranquillizza. Qualcosa che ti calma – ad esempio una scena in cui ti vedi immerso nella quiete della natura. 

Questo permetterà al tuo cervello di raggiungere lo stadio “alpha” (quello che ti serve per assorbire meglio le informazioni che stai per studiare).

Dopodiché, per preparare il tuo cervello allo studio come un soldato alla battaglia, inizia a visualizzare te stesso mentre assorbi velocemente tutti i concetti che trovi sul libro.

E mi raccomando, facendo questo, ESAGERA il risultato e le emozioni positive associate ad esso. Tipo che in un’ora al posto di studiare le solite 5 pagine te ne divori 50. Immagina magari i tuoi compagni di corso che ti guardano sbalorditi e ammaliati. Il perfido ghigno del professore che ad ogni tua risposta corretta si trasforma in un’espressione di shock e incredulità.

Ti sembra una cosa stupida?

Ebbene, ti assicuro che grazie a questo trucchetto farai decollare la tua capacità di ricordare alla perfezione tutto il necessario per far fronte a qualsiasi domanda del professore.

Giusto per farti capire quanto è potente lo strumento che ti ho appena consegnato, pensa che uno studio condotto da Nelson Cowan, Professore di Psicologia presso l’Università del Missouri, ha evidenziato che portando le tue onde cerebrali allo stadio alpha, puoi incrementare la tue capacità mnemoniche fino al 71%.

In pratica, potresti arrivare a studiare in sole 6 ore quello che adesso concludi in 10.

La parte più straordinaria? Quello che hai appena letto è una delle tecniche meno efficaci e meno potenti che vengono apprese dai partecipanti al corso Genio in 21 Giorni.

Perché meno efficace?

Perché pur essendo una tecnica assolutamente valida, non ti permette di sfruttare quelle che sono le caratteristiche della TUA memoria.

E sarai d’accordo con me che un metodo generico è sempre meno efficace di un metodo specifico basato sulle TUE caratteristiche mnemoniche. Solo unendo i due mondi (tecnica e la tua memoria) farai decollare le chance di essere promosso a qualsiasi esame futuro.

Come mi ritrovo spesso a spiegare su questo blog, la tua mente è unica. Il modo in cui tu memorizzi un informazione è assolutamente unico. Ecco perché un non esiste il “metodo di studio perfetto”. Piuttosto, quello che dovresti coltivare, è il metodo di studio perfetto PER TE.

Non per niente al corso Genio avrai l’opportunità di scoprire come funziona la tua memoria e, sulla base di questo, plasmare un metodo di studio che ti permetterà di eliminare per sempre quel ghigno spietato sul viso del tuo peggior professore, costringendolo a stamparti un 30 sul libretto universitario.

Lo sa bene Stefano, che grazie al corso Genio è passato dallo stato di “studente frustrato” per via del troppo tempo che era costretto a trascorrere sui libri, a laurearsi con lode senza dover trascurare lo sport e le sue passioni.

 

 

Il trucchetto della Meditazione dello Studente è una tecnica incredibile che ti permetterà di potenziare l’efficacia delle ore che passi sui libri…

… ma è soltanto grazie a un metodo di studio personalizzato che potrai mettere il turbo ai tuoi risultati e dire addio per sempre all’ansia che viene a farti visita ogni volta che ti ritrovi a preparare un esame all’ultimo minuto.

Se desideri anche tu vivere con assoluta serenità ogni esame grazie ad un metodo di personalizzato che mette il turbo al tuo studio – anche se ti ritrovi sempre all’ultimo minuto per prepararli – allora clicca qui e scopri il corso Genio in 21 Giorni!