È stato presentato giovedì 3 ottobre, nel corso di un incontro all’hotel Gallia di Milano, l’accordo tra il CNR, presente il primo ricercatore l’Ingegner Massimo Arattano, e il fondatore di “Genio in 21 Giorni” Massimo De Donno. L’intesa sancisce la volontà di portare la divulgazione scientifica sull’intero territorio nazionale e in modo particolare sul fertile terreno dell’apprendimento. Si tratta di una chiave di volta per incrementare la professionalità della nostra classe dirigente, dei nostri studenti, dei nostri ricercatori. Strumento atto a rilanciare le aree economicamente depresse e quelle persone che al loro interno vivono condizioni di precarietà. “Non può esserci lavoro senza formazione ed apprendimento” ha detto l’Assessore Regionale lombardo alla Formazione e lavoro, Melania Rizzoli.

“Continueremo a monitorare questo genere di accordi tra pubblico e privato che costituiscono un inestimabile valore per creare occupazione” ha aggiunto il Presidente della Commissione Attività  Produttive Gianmarco Senna che ha anche la delega regionale alla formazione.