Frequento il terzo anno della facoltà di Economics and Finance a Bologna ed ho frequentato il Corso Genio meno di tre settimane fa.
Premetto che in questi anni sono rimasta in pari con gli esami, ho la media del 24 e spesso lavoro come hostess e modella spostandomi tra Bologna e Milano.

Ho scelto di frequentare il corso proprio per gestire meglio il mio tempo, migliorare le emozioni che provavo prima di un esame ed imparare come ricordare ciò che studio a lungo termine, dato che la mia facoltà mi piace e mi fa studiare informazioni utili ed applicabili.
In quest’ultimo semestre avrò anche un tirocinio e mi premeva essere sicura di portarlo avanti riuscendo comunque a laurearmi nei tempi che mi ero prefissata.

A soli pochi giorni dal corso, per quanto io sappia di aver mosso ancora solo i primi passi con questo metodo, ho notato già delle differenze.

La lettura efficace mi ha permesso di focalizzarmi sul capire e non imparare a memoria.
Grazie alle mappe ho potuto mettere chiarezza tra slide e libro che a volte si presentavano come informazioni sparse. 
Le tecniche di memoria mi hanno evitato tante ripetizioni inutili.

Ad esempio, 5 giorni fa ho dato un esame, “Behavioral Economics”, preparato metà prima del metodo Genio e metà con il metodo.
Oltre agli esercizi, erano richieste anche diverse definizioni.
Dopo il corso le ho capite meglio, grazie alla lettura efficace ed al metterle in mappa, poi le ho memorizzate in un unico passaggio anziché ripeterle 10 volte a pappagallo come avrei fatto prima.
Una di queste è stata proprio una delle domande all’esame e sono stata sicura e precisa!

Sto continuando a migliorare giorno per giorno applicando il metodo dove mi serve in quello che studio perché, è vero che non si tratta di una bacchetta magica, ma è anche vero che seguendo le indicazioni dei preparatori personali, i miglioramenti arrivano subito!

Ringrazio la mia amica Martina Catallo che mi ha parlato del corso dopo averlo fatto lei e la mia tutor Ippolita Abelli.
So che questo è solo l’inizio dei tanti risultati che otterrò applicando il metodo Genio.


Sono una ragazza di 25 anni fisioterapista, di Roma!

Da sempre ottima studentessa, ma con un grosso ostacolo: l’inglese.

Ho deciso di frequentare il corso Genio in 21 giorni per superare quello che prima era considerato il mio limite.

Premetto che prima ho frequentato infiniti corsi ed ho fatto infiniti tentativi di comunicazione, considerando anche il fatto di avere il ragazzo italo-americano.

Quando ho visto la presentazione del corso ho capito che mi avrebbe dato tutto quello di cui avevo bisogno!

Lavando tantissimo e con pochissime ore da dedicare allo studio del inglese, ho memorizzato 900 vocaboli in un mese e mezzo.

Vorrei ringraziare la mia tutor Tonia Gatta e tutto il centro di Roma 1, non solo per l’uso del metodo, ma sopratutto per avermi aiutato, motivato e sostenuto ogni giorno per raggiungere il mio obiettivo.


30 anni, sono un personal trainer.
Lavoro in 3 palestre ed il mio tempo è davvero limitato. Questo, insieme al timore di non farcela, sono sempre state le principali cause che non mi hanno mai permesso di intraprendere lo studio dell’inglese.

Ho frequentato Genio in 21 giorni a settembre e come la maggior parte dei corsisti ero scettico riguardo le potenzialità del corso ma mi è bastato davvero poco per rendermi conto che la mente ha delle capacità sconfinate e che il segreto sta solo nel trovare il giusto metodo per sfruttarle appieno.

Grazie alle tecniche di apprendimento avanzato ho memorizzato 900 vocaboli d’inglese in un mese ottimizzando il pochissimo tempo libero che il mio lavoro mi permette di ritagliarmi. Inoltre da settembre ad oggi non ho saltato un solo giorno di studio (domeniche comprese) perché il corso, oltre a dare validi strumenti pratici, mi ha conferito una tale consapevolezza che mi ha portato a stravolgere il mio atteggiamento portandomi ad essere più positivo, propositivo, guidato dalla credenza “ciò che credi lo puoi realizzare e ogni risultato, positivo o negativo che sia, dipende solo ed esclusivamente da te, da ciò che vuoi, da ciò che credi realmente”.

Ad oggi la mia fame di risultati non accenna a placarsi e tra non molto intraprenderò un nuovo percorso di studio con l’obiettivo di avere tra le mani la mia seconda laurea e gli strumenti per rendere concreta la mia missione.


Sono una studentessa del corso triennale di Ingegneria Gestionale a Pisa, e sono al primo anno fuori corso.

Sono venuta in contatto con Genio in 21 Giorni grazie a una mia amica, che mi ha portato a vedere la presentazione. Ho deciso di frequentare il corso perché non riuscivo a passare l’esame di fisica 1, che mi stava procurando grandi livelli di stress, tanto che arrivavo all’esame e non riuscivo a risolvere neppure gli esercizi più semplici a causa dell’ansia.

A novembre 2017 ho frequentato il corso a Pisa e la situazione è cambiata drasticamente, al primo appello ho passato 3 esami: un 28 in gestione della qualità; un 25 in ricerca operativa; un bellissimo 27 al terribile esame di fisica, che non mi sarei mai sognata di riuscire a ottenere.

Sono riuscita a vivere gli esami in maniera completamente diversa, con il giusto livello di stress e senza farmi prendere dal panico.

Un altro mio problema era l’organizzazione del tempo, arrivavo sempre a pochi giorni dall’esame con una marea di cose ancora da fare, e questo non aiutava di certo a controllare l’ansia. Adesso, grazie alla pianificazione, è molto più facile gestire la mole di studio e rispettare i programmi, arrivando all’esame consapevole di aver fatto tutto.

Per tutto questo ringrazio di cuore la mia amica che mi ha fatto conoscere e mi ha messo in contatto con il corso e tutto lo staff di Pisa di Genio, che ha reso questa realtà qualcosa di veramente speciale e unico.


Sono una studentessa al secondo anno di scienze investigative e ho frequentato il corso una settimana fa. Nello studio ero una perfezionista: dovevo assolutamente sapere ogni parola di ciò che leggevo e questo mi portava via un sacco di tempo e non mi dava i risultati in cui speravo.

Non studiavo da mesi e il solo pensiero di aprire un libro mi faceva entrare in uno stato di ansia e repulsione verso lo studio perché mi rendevo conto che il mio metodo era molto scarso.

Ovviamente mi era passata la voglia di fare qualsiasi cosa, mi sentivo una fallita perché vedevo intorno a me un mondo che si muoveva mentre io rimanevo ferma senza avere la forza di fare qualcosa per cambiare. Poi la svolta. Ho scoperto questo corso grazie ad un’amica e mi ha subito colpito l’entusiasmo con cui mi raccontava dei cambiamenti che erano avvenuti nella sua vita dopo averlo frequentato. Ho deciso di fidarmi e di prendere al volo un’occasione del genere. È stata l’esperienza più bella e forte della mia vita. Ora studio con voglia, determinazione e la visione dei libri non mi fa più paura, ho ridotto i miei tempi di studio in modo eccezionale riuscendo a studiare in 2 ore quello che prima studiavo in un mese. I miei esami sono ancora lontani ma sono sicura che questi metodi mi porteranno tantissime soddisfazioni.


Ho 17 anni e frequento il quarto anno del Liceo Scientifico a Brindisi.
Prima del corso ero una persona insicura ed ansiosa, non riuscivo ad esprimermi in pubblico, perché ero sempre presa dalla paura del giudizio altrui. Prima di ogni compito in classe ero sotto pressione e per questo il giorno prima restavo a casa, non vedevo gli amici e rimanevo in camera sui libri a studiare, ed a volte è capitato di perdere dei momenti importanti per questo. Non avevo particolari problemi legati all’apprendimento, ma ero molto lenta nello studio e soprattutto mi sentivo sempre insicura e per questo tendevo ad imparare tutto quasi a memoria, senza capire veramente quali erano le cose importanti da tenere a mente.

Grazie al corso ho imparato a vivere meglio la scuola e soprattutto ho acquisito un metodo di studio che mi ha permesso di velocizzare il mio tempo di studio e di sfruttarlo meglio; di conseguenza ho una vita più serena e riesco a trasmettere la mia serenità anche agli altri. Sono diventata una persona che non si pone limiti, perché sono consapevole del fatto che sono soltanto un impedimento inesistente.

Le mappe mentali mi aiutano a comprendere le chiavi di ogni discorso e soprattutto mi consentono di prendere appunti senza avere paura di perdere informazioni.


Sono uno studente di Ingegneria chimica e biochimica a Bologna, al terzo anno.

Ho scelto di fare il corso perché vedevo di non avere gli strumenti giusti per affrontare al meglio il percorso universitario.
Fin da subito all’università sono stato felicissimo dell’ambiente, delle nuove sfide, ma soprattutto delle persone che ci ho trovato. E sono sempre stato tanto voglioso di mettermi in gioco. Ma tutto questo da solo non basta affatto. Quando studiavo non ottenevo i risultati che volevo e mi sentivo incapace.
Nel mio vecchio metodo di studio i problemi che riscontravo erano vari, dalla difficoltà nel fare chiarezza tra i tanti concetti importanti, al non ricordarmi nel tempo ciò che studiavo, ma soprattutto la poca organizzazione nel preparare un esame. Tutto questo mi portava ad essere proprio bloccato per la forte ansia che provavo.

Ho frequentato il corso Genio in 21 giorni questo gennaio, e dopo appena 3 ore di tutoring con il mio preparatore personale ho ottenuto subito risultati molto soddisfacenti. Infatti in 15 ore ho finito 2 libri dell’esame di GEOMETRIA (350 pagine totali) e ho triplicato la mia velocità di lettura raddoppiandone la comprensione, ma quello di cui sono più soddisfatto è come questi strumenti mi stiano facendo dimenticare cosa voglia dire provare ansia nel percorso che porta a un esame. Quasi con stupore mi ritrovo investito da una gran voglia di fare e di macinare libri. La soddisfazione per la consapevolezza di aver trovato gli strumenti giusti è unica. Quella dei risultati è impagabile.


Lavoro nel reparto documentazioni di un’importante azienda metalmeccanica.
Ho scelto di frequentare il corso Genio principalmente spinta dal desiderio di imparare l’inglese e la sorpresa è stata scoprire grandi vantaggi del metodo anche per quanto riguarda il mio lavoro, ambito che non speravo si potesse semplificare!

A livello personale, sono riuscita ad alleggerire la mia giornata ed essere sicura di non dimenticarmi nulla. 
Ricevo giornalmente molte richieste di singoli aiuti da tante figure diverse.
Mi sono sempre impegnata molto, ma stare dietro a tutto spesso era complicato.
Ora, grazie alla gestione del tempo ed alle mappe, segno tutto in maniera ordinata e senza il dubbio di dimenticare qualcosa.
Ultimamente in ufficio sto ricevendo più ringraziamenti del solito per la mia precisione!

So che questo è l’inizio di un nuovo modo di gestire le informazioni, sul lavoro e nella vita.
Il prossimo step è l’inglese e sarà molto più facile studiarlo se intanto sul lavoro sono più leggera e performante.

Ringrazio lo staff Genio, la mia tutor Ippolita Abelli e me stessa per essermi fatta questo regalo e per essermi impegnata a metterlo a frutto.


Mi sto preparando per il test di agraria dell’università degli studi della Tuscia. Ho frequentato Genio in 21 giorni nella sede di Roma.

Sono una persona molto ambiziosa per quanto riguarda lo studio; voglio avere la piena padronanza delle informazioni che studio, mi piace curare i dettagli ed esporre tutto con precisione.

Per fare questo dedicavo pomeriggi interi a leggere, sottolineare, riassumere, schematizzare e ripetere; il mio metodo di studio già allora non mi soddisfaceva. La mole di studio che avevo era molto consistente e per dedicarmici ho dovuto rinunciare allo sport, non dedicavo il tempo che volevo agli amici, ero sempre stanca, annoiata e vivevo le giornate con ansia costante. Ero demotivata a tal punto da aver deciso,dopo la maturità, di sospendere gli studi per un anno.

Durante questo periodo di pausa ho conosciuto il corso Genio in 21 Giorni.

Ho frequentato il corso e i miei risultati sono migliorati in pochissimo tempo!

-Ho acquisito gli strumenti necessari per aumentare la mia velocità di lettura e comprensione del testo, organizzo meglio le informazioni e ne ho la piena padronanza.

Ho aumentato la mia velocita di lettura di 9 volte, ora invece di 5 pagine all’ora ne leggo 45!

In un mese ho letto e studiato 4 libri da circa 200 pagine ciascuno

-Ho ripreso lo studio della chimica da capo e le informazioni non sono solo parole scritte nella pagina sotto i miei occhi, ma qualcosa di chiaro e ben definito.

Sono orgogliosa dei miei risultati e punto ancora più in alto! Ora seguo alcune lezioni all’università per cominciare a capire come si lavora e quale mole di studio avrò, la mattina mi dedico a un lavoro part-time, il pomeriggio allo studio, riesco comunque a ritagliare del tempo per i miei amici e ho ritrovato la voglia di studiare!

Ho davvero voglia di cominciare l’università!

Un enorme grazie va alla mia preparatrice Elena Sofia Ragusa, una donna che per me è un grande esempio e che ogni volta che avevo bisogno di aggiustare il tiro ha fatto uno straordinario lavoro, standomi vicina e guidandomi fino a rendermi autonoma.


Frequento il primo anno di “scienze e tecnologie per l’ambiente” a Lecce ma non ho sempre studiato questo.

Mi sono diplomato due anni fa, nel 2016, ed inizialmente mi ero immatricolato ad ingegneria industriale a Lecce. Dopo 3 mesi ho abbandonato gli studi, pensando di non essere portato per le materie scientifiche.
Sentivo di aver fallito miseramente, avevo la fiducia in me stesso sotto i piedi e credevo che lo studio non facesse per me.

Ad aprile un mio amico mi ha parlato di questo corso. All’inizio ero molto scettico, ma successivamente vedendo i suoi risultati ho deciso di farlo. Così dopo aver lavorato l’estate, a settembre 2017 ho iniziato questa nuova facoltà e a novembre ho fatto il corso.

Una rivoluzione. Mi sono sentito rinato, ho iniziato ad organizzare meglio la mia giornata, a studiare meglio e in molto meno tempo. Subito dopo il corso ho migliorato la mia lettura, passando da leggere 125 parole al minuto a 300. In questo modo sono riuscito a studiare tutto il libro di geologia che avevo arretrato.

Altri risultati:
In una settimana ho preparato il primo parziale di matematica, passandolo con 27
In tre giorni sono riuscito a studiare inglese e passare l’esame, pur essendo andato male in tutti e 5 gli anni delle superiori.

Adesso mi sento di aver recuperato tutta la fiducia in me che avevo perso. Il mio atteggiamento è cambiato notevolmente e al contrario di ciò che pensavo prima mi sento di migliorare giorno dopo giorno.