Frequento il corso di formazione per Medici di Medicina Generale a Pavia da febbraio 2018, dopo aver terminato gli studi di Medicina sempre a Pavia.

Prima del corso, e per tutti i 6 anni, avevo la mania di fare gli schemi. Fogli su fogli su fogli. Ho sempre saputo che per me il metodo migliore era avere un riassunto schematico dell’argomento da studiare per poi ripeterlo ad alta voce. A volte, non soddisfatta, facevo pure gli schemi degli schemi, per fissare i punti principali. Questo si traduceva nel passare gli esami con media del 24, ma dimenticandosi dei dettagli, che ahimè fanno la differenza a Medicina, ad esempio geni, percentuali, marcatori, farmaci, dettagli anatomici eccetera.

Ho scelto di frequentare il corso dopo che me ne aveva parlato una mia amica, medico anche lei. Mi aveva colpito la possibilità di leggere più velocemente, di ricordarsi i dettagli ma soprattutto di capire cosa fossero le Mappe Mentali.

Ho fatto il corso a Luglio 2017, dopo essermi laureata, con l’obiettivo di passare il Concorso per il corso di formazione per Medici di Medicina Generale in Lombardia che si sarebbe svolto ad ottobre 2017.

100 posti per 1136 iscritti.
Chance di farcela: 1 su 11.

Insomma, in un’estate dovevo ripassare quello che avevo studiato in 6 anni.
Fatto il corso mi si è aperto un mondo. Quello delle mappe mentali. Meno fogli, argomenti principali e dettagli in un’unica pagina, e tante ma tante piccole tecniche comodissime e divertenti per ricordarsi le cose. Il primo scoglio che ho affrontato sono stati gli antibiotici: “vediamo se questo corso funziona davvero” ho pensato. E con la mia Tutor Maria Stella Macchetta in un ora ho imparato le classi, i nomi, gli effetti collaterali, gli usi principali degli antibiotici. In un ora. E ho riso per tutti i 60 minuti, perché le tecniche che mi hanno insegnato al corso rendevano non solo le cose più facili, ma anche più divertenti e leggere.

Beh, le cose sono andate bene.
A febbraio 2018 ho iniziato il mio corso per diventare Medico di Famiglia. Ora ho davanti 3 anni di tirocinio e di studio che, sono sicura, affronterò in modo diverso dopo aver imparato come studiare.


Ho 45 anni, lavoro nell’ambito della pesatura industriale, presso la GSP SRL. Mi occupo della parte commerciale e della pianificazione delle attività.
La nostra Azienda, ricopre un ruolo importante nel settore ma, essendo ambiziosi ed ancora “giovani”, vogliamo fare di più ed ancora meglio. In questo periodo tra nuove Normative, nuovi rami di business, inserimento di nuovo personale, sentivamo la necessità di avere “una (o più) marce in più”.
La proprietà dell’Azienda, che ha partecipato, ha proposto il “Corso Genio in 21 giorni” a me ed alcuni collaboratori, finanziandolo, comprendendo che le nuove sfide che ci attendevano sarebbero state affrontate con maggiore stimolo, organizzazione e risolutezza. Dopo la presentazione ho capito l’opportunità che avevo di fronte ed ho accettato immediatamente. Ho anche coinvolto, ovviamente a mie spese, i miei 2 figli, Riccardo ed Eleonora (12 e 9 anni), seguendo e frequentando il corso insieme. Un’esperienza meravigliosa che raccomando.
Dopo il corso ho acquisito metodi e tecniche che mi permettono di imparare più velocemente (lettura + comprensione), di gestire meglio le trattative (organizzazione), di ottimizzare il mio “public speaking”, migliorando la mia capacità di analisi e decisionale. Il tutto con molto impegno, ma anche divertimento. 
Nello specifico, nei miei 21 giorni:
Dimezzato i tempi di lettura email / testi, con comprensione superiore
Imparato velocemente in 2 ore, nuove Normative (prima ci avrei messo almeno 2 giorni)
Memorizzato nuove linee prodotti attraverso l’uso delle mappe mentali
Maggiore capacità organizzativa a livello temporale con il master plan
Ottimizzato i testi commerciali, Marketing ed immagine aziendale
Arricchita la mia conoscenza personale della lingua inglese, con c.a. 300 nuovi vocaboli

Pronto ad affrontare meglio il nuovo business con più sicurezza e preparazione.
Sono davvero contento del percorso fatto, si è risvegliata in me la motivazione a migliorarmi, lavorando con maggiore consapevolezza e precisione, unendo testa e motivazione! Tutto questo grazie al mio titolare, il mio impegno, mia moglie che mi ha sopportato, i miei figli che mi hanno seguito e il metodo di apprendimento di Genio in 21 giorni.
Un grazie speciale va al il mio preparatore personale Alessandro Frulla, che ha saputo guidarmi con astuzia ed efficacia, ottimizzando i miei punti di forza ed elevando i miei standard. Consapevole che sarò determinante per far diventare la GSP la numero uno ed io uno dei più “fighi” del mio settore !


Sono una studentessa al terzo anno di Economia e Management, indirizzo Finanza all’università di Parma.
A ottobre 2016 ho deciso di frequentare il corso Genio perché volevo diminuire le ore che passavo a studiare.
Ero la classica studentessa che leggeva, sottolineava, ricopiava e ripeteva perdendo quindi un’infinità di tempo e dedicando intere giornate solo allo studio. 
Come se non bastasse non ero mai sicura di sapere. Spesso mi capitava di presentarmi all’esame con tantissima ansia, preoccupandomi di dimenticare tutto.Oggi le cose sono totalmente cambiate.

Due mesi dopo il Corso ho dato tre esami di 10 crediti ciascuno: Microeconomia, Intermediari Finanziari e Corporate Banking and Finance, in tre giorni consecutivi, cosa per me impensabile se non avessi avuto le tecniche di memorizzazione e le mappe mentali!

Oggi mi mancano solo tre esami alla laurea perché nel secondo semestre del secondo anno oltre a dare quelli previsti e fare il tirocinio, ho sostenuto anche gli esami a scelta. Ovviamente nei primi appelli e con il massimo dei voti.

Inoltre avendo a disposizione più tempo, ho ripreso a studiare inglese, ad andare in palestra e per essere indipendente economicamente ho deciso di iniziare a lavorare, rimanendo perfettamente in pari con gli esami e senza rinunciare a una media sopra il 26.
Senza il Corso non avrei mai pensato di poter fare tutte queste cose!


Sono un tecnico di laboratorio biomedico.
Ho fatto il corso Genio in 21 giorni a Gennaio 2016, a Cagliari, inizialmente per allenare e tenere sempre attiva la mia memoria e, onestamente, anche per capire l’entusiasmo delle mie due figlie che l’avevano fatto prima di me.

Non avevo un obiettivo preciso, ma già dal primo giorno ho capito che con il metodo che stavo sviluppando avrei avuto delle potenzialità inaspettate.
Subito ho capito quale potesse essere il mio obiettivo:
Riprendere a studiare inglese!

In un mese ho memorizzato 900 vocaboli e le principali regole grammaticali.
Questo mi ha permesso di iniziare a capire una conversazione base in inglese, ma soprattutto mi ha dato il coraggio di andare a fare il test d’ingresso nella principale scuola d’inglese della mia città per verificare il mio livello ed avere la soddisfazione di essere valutata direttamente livello B1.

Ti assicuro che a 50 anni, quando non tocchi un libro d’inglese da 30 anni e non hai nemmeno il coraggio di dire buongiorno alla reception di un hotel di Londra (dove vado spesso in vacanza con la mia famiglia), è un risultato fantastico! E questo lavorando tutte le mattine in laboratorio e occupandomi della mia famiglia.

Ed è stato solo l’inizio!
Ora so che posso arrivare al livello che voglio, che non è vero che non ero “portata per le lingue” , ma era il metodo di studio ad essere sbagliato, non io!

Ora utilizzo le tecniche anche nel mio lavoro, dove ogni analita ha un codice, ogni reattivo un numero di lotto e ogni paziente un suo ID, e dove non doversi scrivere tutto è fondamentale! Ora memorizzo appena leggo.
Inoltre usare le mappe mentali ai corsi di aggiornamento mi permette di ricordare tutto appena il corso è finito, quindi di alleggerire enormemente il lavoro a casa e di non avere più l’ansia per il test di verifica!


Sono una studentessa del quinto anno dell’istituto tecnico Rosa Luxemburg di Torino e ho appena fatto il corso a febbraio. Prima del corso avevo quattro materie gravemente insufficienti e ho sempre pensato che il problema fosse l’italiano in quanto non è la mia lingua madre. Mi sono resa conto,invece, che non avevo un metodo di studio! La mia organizzazione era un disastro, mi riducevo sempre all’ultimo e non avevo mai tempo per me! Così facendo mi trascinavo i compiti e lo studio e i voti non facevano altro che peggiorare! Ero arrivata a pensare di non essere portata per questo indirizzo e che alcune materie non le avrei mai capite.

Sono venuta a conoscenza del corso e l’ho voluto fare il prima possibile. Dopo il corso ho imparato a gestire meglio il mio tempo, non solo ho imparato ad organizzare il mio studio, ma sono anche riuscita a dedicarmi a quello che mi piace come per esempio allo sport. Sono riuscita a recuperare tutte le materie di cui avevo le verifiche, ma soprattutto se prima pensavo di dover cambiare l’indirizzo perché non portata per l’economia, sono passata dal prendere 3 di economia aziendale a prendere 9 ricevendo addirittura i complimenti del professore! Incredibile!
Ringrazio tantissimo la mia tutor Roberta Alice per il sostegno e perché ha sempre avuto fiducia nei miei confronti. Sento che questo è solo l’inizio e non vedo l’ora di ottenere tanti altri risultati come questi.


Sono una studentessa al terzo anno di lingue all’Università degli studi di Pavia. A Ottobre 2017 quella che poi è diventata la mia tutor Valentina Di Pino mi ha lasciato un volantino. Era la quarta volta che ne ricevevo uno, ma quella mattina ci ho riflettuto un attimo e con più’ maturità, ho colto l’occasione.

Ho deciso di iscrivermi al corso Genio in 21 giorni subito perché, nonostante fossi all’ultimo anno del mio corso di laurea, avevo molti esami indietro e avevo quindi bisogno di un metodo di studio funzionante per non allungare troppo e inutilmente il mio percorso universitario.

Ho sempre avuto difficoltà nello studio e spesso avevo anche problemi a concentrarmi e a rendere effettivamente redditizio il mio impegno. Non riuscivo ad ottenere i risultati voluti a causa di un metodo poco funzionale e faticoso (riassumevo sempre tutto all’infinito).

Il corso mi ha permesso di diventare padrona di un metodo efficace e veloce, che ad oggi mi permette di studiare in modo molto meno noioso e più produttivo.

Grazie alle varie tecniche imparate al corso, ho ottenuto il mio primo 30 in università e ho addirittura fatto una cosa che mai avrei pensato prima: ho preparato un esame in inglese (300 pagine) che inizialmente non volevo sostenere in questa sessione. Poi, presa dall’entusiasmo del metodo acquisito in soli due giorni ho studiato e mi sono presentata all’esame.

È una sensazione che mi riempie di gioia, mi sento più sicura delle mie capacità e di me stessa in generale e ben disposta nei confronti dello studio, cosa che non avrei mai neanche lontanamente sperato.


Sono una studentessa al secondo anno di sociologia a Milano.
All’inizio del mio percorso universitario sono andata un po’ in crisi, mi scrivevo agli esami e non mi presentavo, avevo l’ansia che aumentava di volta in volta e a causa di ciò mi sentivo sempre più insicura su quello che stavo studiando e nelle mie capacità. Avevo l’impressione di avere troppo da studiare e poco tempo per preparare qualunque esame, avevo paura di non essere all’altezza degli altri studenti.

Dopo essere stata contattata e aver visto alla presentazione cosa potevo ottenere grazie al corso Genio in 21 giorni, ho scelto di iscrivermi e dopo averlo frequentato sono riuscita a superare l’ansia e l’insicurezza che avevo in me stessa raggiungendo i miei obbiettivi universitari: riuscendo a preparare in un mese sei esami e riuscendo a superarli con ottimi voti.
Ricerca quantitativa 25
Ricerca qualitativa 26
Matematica 25
Storia contemporanea 28
Psicologia sociole 28
Demografia 25
Inoltre ho passato informatica che era un esame di sbarramento e che non riuscivo a superare e poi sono riuscita ad ottenere l’idoneità di inglese con i complimenti della professoressa.

Le strategie che mi sono state più utili sono: la concentrazione perché ora riesco a rimanere tranquilla e concentrata in tutto quello che faccio, la lettura strategica perché grazie a ciò sono riuscita a superare la mia lentezza nella lettura (sono DSA) e infine l’organizzazione perché con le mappe riesco a tenere sotto controllo tutto quello che studio.

Un grazie alla mia tutor Manuela Barazzetti


sono uno studente IULM, frequento il corso di Relazioni Pubbliche e Comunicazione d’Impresa ed ho frequentato il corso genio 21 nel mese di dicembre.

Ho ripreso l’università dopo ben tre anni di carriera lavorativa ed a primo impatto mi accorsi subito di essermi scontrato con differenti sfide per le quali la mia mente non era piú allenata; la mia capacità di lettura e comprensione era alquanto bassa per ciò mi trovavo spesso a dover necessariamente assistere alle lezioni ed appuntare, con il fine di evitare la lettura dei testi. Un procedimento che ritenevo efficace ma in realtà assai dispendioso in quanto a tempo impiegato e non esauriente del materiale utile all’adempimento delle prove d’esame.
Insomma mi trovavo in una situazione di stress sicuramente anti produttiva rispetto ai risultati che mi proponevo di voler raggiungere.

Subito dopo il corso ho deciso di affidarmi al massimo alle tecniche e scartando completamente i miei vecchi appunti ho preparato nei 10 giorni successivi al corso un esame di sociologia dei media ottenendo come risultato 27. Ho preparato e ridato l’esame di pubblicità dopo aver rifiutato un insoddisfacente 23 ottenendo poi 29.
Ed infine ho superato ogni mia aspettativa leggendo e mappando 5 volumi di due materie differenti, semiotica e consumi e cultura d’impresa, in soli 4 giorni ottenedo rispettivamente 25 e 27.

Utilizzando il metodo genio ho eliminato ogni mia paura riguardo allo studio acquistando capacità per me eccezionali ed in fine riducendo lo stress a meno di zero; questi mezzi mi hanno dato la possibilità di rivalsa su una sfida che prima vedevo molto ardua ma che ora si prospetta semplicemente divertente.

Infine vorrei ringraziare il mio preparatore personale Roberto Ciccione che ha saputo essere un esempio di grinta e professionalità nel aiutarmi ad ottenere i miei risultati.


Sono uno studente al 1º anno di superiori e frequento un professionale con qualifica di bar e sala.

A scuola andavo malissimo tanto che sono stato bocciato per due anni.
Tutto ciò che studiavo mi sembrava di una noia mortale e facevo fatica a studiare e per questo che studiavo anche poco, poiché non avevo un metodo di studio ma semplicemente leggevo e ripetevo all’infinito ma alla fine non ricordavo mai niente di quello che leggevo
Ad ogni interrogazione prendevo brutti voti e provavo ansia paura angoscia insomma tante cose non piacevoli.

Ho frequentato il corso Genio in 21 giorni a metà ottobre e ho applicato subito il metodo e i risultati sono stati pazzeschi!
Non ho più bisogno di stare lì ore e ore a studiare e a rileggere ma mi basta una mezz’ora di studio per richiamare perfettamente le informazioni

Dopo il corso sono riuscito ad alzare la mia media in tutte le materie, vi faccio un esempio:
– Sono passato da prendere 4 di italiano a prendere 8,5
– Ho preso 9 di scienze mentre prima prendevo 6,5
– Ho anche preso il mio primo 10 di inglese mentre prima prendevo 5!

Studio un ora al giorno e posso così dedicarmi a ciò che più mi piace fare durante la giornata!

Ora non ho più alcun timore di nessuna materia perché sono consapevole di essere in grado di saper gestire bene il mio tempo e le informazioni all’interno della mia mente e lo faccio con molta voglia e spensieratezza.

E grazie a questo metodo sono anche riuscito a gestire tutte quelle brutte emozioni che mi accompagnavano prima di un interrogazione o di una verifica e di questo ne sono strafelice.

Voglio ringraziare tutti i ragazzi del corso genio in 21 giorni ma soprattutto un grazie speciale va al mio tutor Matteo Delfino che mi è sempre stato vicino e che mi ha aiutato ad applicare come si deve il metodo appreso in tutto ciò di cui avevo bisogno!


Sono una studentessa del terzo anno di Tecniche di Neurofisiopatologia a Pavia e del secondo anno dell’Accademia AINAO di Naturopatia Orientale.

All’inizio del secondo anno dell’Università il tirocinio mi teneva occupata dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16:30 circa, più ovviamente lezioni ed esami. 
In quel periodo decisi di intraprendere in contemporanea anche il percorso di Naturopatia (lezione un week end al mese + tutti i martedì sera) ritrovandomi con 4 giorni liberi al mese (quando andava bene) e arrivando a fare tirate di 3 settimane senza neanche mezza giornata di riposo.

Risultato: ero stressata, esaurita e ammalata 6 giorni su 7 e mi ritrovavo a svolgere tutti gli impegni con il triplo della fatica, della stanchezza e del nervoso. 
In pratica ero una bomba ad orologeria.

Poi un giorno incontrai Matteo, un tutor del corso Genio in 21 giorni, che mi parló di “metodo di studio efficace e personalizzato”. Mi resi conto subito che avrebbe risolto, non dico tutti i miei problemi, ma quasi.

Le prospettive che mi offriva erano: organizzazione del mio poco tempo, studio efficace e a lungo termine e memorizzazione veloce di informazioni.

Così a Novembre 2017 scelsi di fare il corso e mi resi conto che le cose che poteva offrirmi in realtà erano molte di più.

Il lunedì pomeriggio dopo la domenica del mio corso avevo uno degli esami più tosti del mio anno. La prima volta che l’avevo provato a fine ottobre 2017 in 5 su 5 eravamo stati bocciati.
Il lunedì mattina tramite le tecniche apprese nei 3 giorni precedenti riuscii a memorizzare le più di 20 derivazioni (con 2 canali ciascuno) con tutti i nomi e parametri associati di ogni parte di uno degli esami strumentali che facciamo, i Potenziali Evocati, spendendo 1/10 del tempo e della fatica.

Risultato: un bel 27.

Risultato ancora più grande: zero ansia e zero stress, solo serenità, tranquillità e controllo della situazione.

Non è finita qui…

Dopo poco ho sostenuto l’esame di Neuroftalmologia che mi stavo trascinando da mesi per paura di fallire nuovamente e preparandolo in 3 giorni, ho preso 30.
Esame di Malattie cardiache e cardiovascolari, preparato in una mattina, 27.
E poi Farmacologia, memorizzando in una sera ed una mattina tutti i farmaci, 29.

Oltre agli esami sostenuti, una delle conquiste più grandi è stata la sicurezza con la quale ho imparato ad affrontare lo studio, consapevole delle mie capacità e delle abilità che sto sviluppando, senza le quali non sarei mai riuscita a raggiungere questi risultati.

Vorrei ringraziare in particolare il mio tutor Matteo Cristanelli per avermi parlato di questo metodo e l’istruttore Giovanni Broccio insieme a tutto lo staff del Genio Pavia per la forza e la motivazione che oggi mi spingono a chiedermi ancora e sempre di più.