Rita Magrì

Ho 21 anni e sono una studentessa di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università di Catania.

Al liceo avevo un metodo di studio tutto mio: sottolineavo, riassumevo per iscritto e mentre ripetevo mi registravo cosicché prima dell’interrogazione potevo riascoltarmi con la speranza che mi restasse qualcosa in testa.
Al liceo questo metodo poteva andare bene, ma all’università assolutamente no!
Ho iniziato il primo anno davvero scoraggiata, non sapevo prendere appunti, di conseguenza mi distraevo facilmente a lezione e i libri mi sembravano infiniti. Ero riuscita a dare solo 3 materie, le più semplici e per farla completa in due di queste ero stata penalizzata per l’esposizione. Mi facevo prendere talmente tanto dall’ansia che anche se avevo studiato davo l’impressione di essere insicura e addirittura un professore mi ha criticato perché sembrava non mi importasse della sua materia.

Grazie ad un mio collega ho conosciuto il corso “Genio in 21 giorni” e i miei risultati sono letteralmente cambiati. Ho acquisito un metodo di studio perfetto per me: schematizzo gli argomenti con maggiore velocità, più comprensione, addirittura in alcune materie non ho avuto bisogno di comprare libri perché riuscivo a prendere ottimi appunti e di conseguenza stavo più attenta a lezione. Ho imparato a studiare in anticipo e a portare gli argomenti a lungo termine.
Al secondo anno sono riuscita a dare 9 materie, 3 del primo e tutte quelle del secondo. Adesso frequento il terzo anno e ho la media del 27. 
Inoltre riesco a gestire benissimo il mio tempo infatti concilio studio, lavoro, palestra e tengo sempre libera la domenica per dedicarmi alla mia famiglia e agli amici.

Ringrazio tutto lo staff di “Genio in 21 giorni” di Catania, in particolare il mio preparatore personale Simone Cardaci.
È grazie a loro che finalmente vedo la mia carriera universitaria a colori!