Rebecca Zighetti

Frequento il primo anno di filosofia e ho fatto il corso genio a metà febbraio dopo aver assistito alla presentazione solo qualche giorno prima. Il mio percorso scolastico prima del corso è sempre stato ricco di soddisfazioni ma estremamente faticoso e snervante. Infatti durante i cinque anni di liceo classico ho ottenuto buoni risultati ma per farlo e per non sacrificare tutti i miei interessi e i tanti impegni durante la settimana mi riducevo spessissimo a studiare la notte e dover di conseguenza affrontare giornate molto pesanti. Iniziata l’università mi sono subito resa conto di studiare cose che mi appassionavano moltissimo ma anche stavolta la difficoltà era di conciliare lo sport e i vari interessi con la mole di studio che si era moltiplicata rispetto al liceo. I primi esami che ho dato sono andati molto bene, ma mi sentivo di poter dare decisamente di più, se solo avessi avuto un metodo di studio efficace.
Durante il colloquio del terzo esame, nonostante la preparazione di un intero mese, ero così insoddisfatta dell’andamento dell’interrogazione che ho deciso di ritirarmi. Soprattutto questo mi ha fatto capire che non potevo continuare così perché sentivo che tutti i miei sforzi non fossero ripagati. Prima del corso utilizzavo tecniche arretratissime, leggevo almeno tre volte la stessa pagina perché non riuscivo a concentrarmi, e i giorni prima di una verifica/esame ero intrattabile per lo stress che avevo addosso.

Quindi quando mi è stata proposto da una cara amica di affidarmi a persone che l’avevano aiutata tantissimo (e facendo lei filosofia con me, avevo visto tutti i risultati che aveva ottenuto) ho deciso di farlo.
Quello che è cambiato dopo il corso è praticamente tutto, iniziando da come mi sento, ovvero sicura di me e senza ansia, sento che ho tutti gli strumenti che mi servono per ottenere dei risultati che finalmente mi daranno soddisfazione.
Inoltre ho aumentato notevolmente la mia velocità di lettura e la mia concentrazione, ma soprattutto non sento più bisogno di compensare il poco produttivo metodo con tante ore di studio. Ieri in un tragitto in metropolitana durato 20 minuti ho memorizzato una mappa che riassumeva quasi 100 pagine di libro! 
Ringrazio tantissimo la mia tutor Loredana Siracusano che mi sostiene e mi stimola ogni giorno a fissare grandi obiettivi che adesso sono assolutamente raggiungibili!