Noemi Esposito

Sono iscritta al secondo anno di lettere moderne della Federico II di Napoli.
Ho frequentato il corso Genio in 21 giorni ad ottobre con l’ obiettivo di velocizzare lo studio, al quale dedicavo l’intera giornata, e ridurre lo stress che vivevo per conciliarlo con quello del violoncello.
Cosi è stato: durante le tre settimane successive al corso ho preparato l’esame di filologia italiana di 870 pag, riassunte in 10 mappe, studiando in media tre ore al giorno (cosa per me prima completamente impensabile) con esito 29; ma quel che mi ha stupefatta in maggior misura è stato constatare, durante l’esame, di riuscire a ricordare tutti i dettagli, sui quali prima del corso avrei a malapena fatto cadere l’occhio, rassegnata al fatto che li avrei dimenticati circa 30 secondi dopo averli letti.

Oggi sono perfettamente organizzata tra studio, corsi all’università e prove; tuttavia il maggior merito che ho da riconoscere al corso è l’approccio completamente differente alle mie giornate, che affronto con la serenità assoluta che questa esperienza è riuscita ad infondermi!