Monica Calascibetta

Frequento la facoltà di di Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Genova e lavoro come istruttrice di nuoto.
La mia media prima del corso era molto buona ma mancavo di un metodo efficace.
Ogni volta che aprivo un libro era una tortura: troppe pagine e nomi da memorizzare.
Impiegavo mesi e mesi per preparare gli esami facendo riassunti e passando intere giornate chiusa in biblioteca per poi tornare a casa senza aver imparato concretamente nulla.
La settimana prima dell’esame era la peggiore perché,ripetendo, mi rendevo conto di non essere sicura di sapere i concetti e, ovviamente, il giorno dopo averlo dato tutto quello che avevo “memorizzato” lo avevo dimenticato. Tutto ciò era FRUSTANTE.

La mia migliore amica fece il corso Genio in 21 giorni e me ne parlò con così grande entusiasmo che per curiosità e fiducia in lei mi sono iscritta.

La sessione subito dopo aver fatto il corso (iniziata 1 mese dopo) ho dato 5 esami in un mese e mezzo preparandoli in massimo 4 giorni
-Politiche dell’ambiente 30
– Archeometria 30
-Legislazione dei beni culturali 29
– Chimica dei materiali e del restauro 26
– Storia della fotografia con elementi di catalogazione 26

Grazie a Genio ho raggiunto il mio obbiettivo: diminuire il tempo che passavo sui libri!
Passare da preparare esami in mesi interi (l’ultimo esame prima del corso “Archeologia e storia dell’Arte greca e romana” l’ho studiato in tre mesi) sentendomi ogni giorno che passava sempre più incapace e insoddisfatta a prepararli in pochi giorni (“Storia della fotografia con elementi di catalogazione” l’ho preparato in macchina nel viaggio Genova-Bologna) mi hanno permesso di vivermi l’università non come una corsa ad ostacoli ma come un piacere.
Agli esami vedo i miei compagni che si dimenano disperati tra le pagine dei libri per ripassare mentre io, con le mie mappe coloratissime, riesco a richiamare con facilità ogni argomento sentendomi, davanti al professore, più serena e sicura di me.
Questo diverso approccio allo studio e i risultati ottenuti mi hanno permesso di essere più convinta delle mie capacità e di godermi appieno il tempo libero che passava tra il mio studio e il mio lavoro.

Oggi vivo a Valencia, ho vinto una borsa di studio per frequentare il terzo anno in Erasmus.
Grazie alle tecniche in 7 giorni ho memorizzato 893 parole di spagnolo: ad ora non so ancora parlare alla perfezione la lingua ma riesco a comunicare e, conoscendo una buona quantità di parole, ad apprenderla più velocemente.
Voglio ringraziare il mio istruttore Davide Mura per avermi aiutato e seguito in questo percorso.
Sono certa che aver frequentato il corso sia una delle scelte migliori che avessi potuto fare.