Mirko Esposito

Ho frequentato il corso Genio a Giugno ottenendo grandissimi risultati tanto da chiedere alla mia Università di poter anticipare gli esami degli anni successivi; tuttavia in questi giorni è successo qualcosa di magico.
Quando mi sono iscritto al corso avevo come obiettivo quello di ottimizzare il mio metodo di studio al fine dedicarmi totalmente al mio lavoro e poter crescere studiando cosa veramente potesse essermi utile.
Fino a pochi mesi fa passavo ore ed ore a leggere, ripetere, fare riassunti e alla fine provare a ricordare qualcosa di tutto quello fatto precedentemente. I risultati non erano mediocri, ma ero arrivato al punto da non potermi più allenare come volevo e di non poter più allenare al meglio delle mio condizioni. Le mie riserve energetiche erano così basse che provavo a rimediare incrementando il mio introito calorico, ma le ore di riposo erano così poche che, a volte, mi addormentavo sul libro.. una volta mi è capitato di assonarmi in tangenziale salvandomi per miracolo, insomma.. buoni risultati, ma soffrendo.
Fatto il corso ho subito conseguito 4 esami, ma continuavo a non esser soddisfatto, dormivo di più, mangiavo ancora meglio, studiavo a lavoro tra la dimostrazione di un esercizio e la stesura di un programma d’allenamento, ma avevo un pallino fisso: riuscire a leggere così veloce da poter dire “WA!”. Avevo questo obiettivo in particolare perché, alle elementari, sono stato continuamente deriso perché ho sempre letto male non riuscendo a scandire le parole e, questo episodio, mi ha segnato fino ad oggi o meglio, fino a poco fa.
Pochi giorni fa ho finalmente realizzato il mio obiettivo grazie a Mila Di Nardo. Girava voce in ufficio che fosse tra le migliori ad insegnare la lettura strategica e quindi ho deciso di fare tutoring con lei, dopo appena 10 minuti leggevo parole di filosofia (che manco mi interessano) ad una velocità stratosferica.
Lunedì 11 Dicembre ho iniziato a leggere “51 giorni senza scuse” di Rich Gaspari, 248 pagine e più di 50 programmi d’allenamento ed alimentari. Ho letto e mappato il libro in 3h30’ a lavoro, tra una lezione ed un’altra di Allenamento Funzionale Italia. Ah, dimenticavo, avevo la musica classica da centro sportivo ad accompagnarmi quindi ero praticamente immerso nel caos totale.
Ho già scritto per il Corso Genio e ho ammesso già con tante persone che questo mi ha cambiato la vita. Qualcuno crede che stia esagerando e va benissimo così! A volte credi che quello che hai sempre fatto sia la strada giusta ed è quello che ho fatto io per anni ed anni facendomi condizionare da un evento di anni fa. Poi ti bastano 21 giorni e persone come Mila per capire che, se vuoi, esistono anche tante altre strade.. quelle veramente belle e produttive.
Io non so cosa significhi leggere un libro al mese, non ci sono mai riuscito! Ma ad oggi, quando mi sveglio, non vedo l’ora di iniziare subito con il prossimo perché, in fondo, anche se non sei uno studente universitario: Come fai a non sapere?