Marco Burchielli

Frequento il 3° anno di ingegneria meccanica a Firenze. A maggio ho partecipato al corso GENIO IN 21 GIORNI perché mi ero reso conto di non avere un buon metodo di studio, un mix di ore in cui non avevo voglia di fare nulla e ore in cui studiavo con poca concentrazione; quindi scarsi risultati.

Questo corso per me è stato molto importante sia per migliorare le mie performance di studio/universitarie sia personali.
Per quello che riguarda il mio percorso di studio ho trovato utilissime le tecniche di memorizzazione, il prendere appunti con le mappe e soprattutto i cicli di studio programmati.

A luglio ho preparato due esami in cui avevo da capire e ricordare decine di dimostrazioni complesse. Gli esercizi fatti per migliorare l’elaborazione del testo, la ricerca delle parole chiave e le mnemotecniche associate alla strategia dei loci Ciceroniani, sono state fondamentali. In sole 2 settimane ho memorizzato 20 dimostrazioni (lunghe in media 1,5 pagine ciascuna), cosa che prima sarei forse riuscito a fare passando ore e ore tutti i gironi a riscriverle; senza la sicurezza di ricordarle per l’esame.

Sono molto contento dei risultati che ho ottenuto, nella scorsa sessione estiva ho passato 4 esami. Magari a qualcuno potrebbero sembrare pochi, ma se guardo il mio storico prima del corso, avevo dato 8 esami in due e anni e mezzo di università, in un solo semestre ho fatto il 50%. Per di più alzando la media di un punto.
Per non parlare poi del discorso della gestione emotiva, adesso non ho più il timore di sbagliare e sono più sicuro di quello che dico. Ad esempio ad un esame, un professore veramente tosto ha cercato di mettermi in difficoltà su una definizione ma io ero convinto di quello che avevo studiato, quindi senza andare nel panico ed iniziare a sudare, ho continuato ad affermare quello che avevo studiato dimostrando che avevo ragione.

La strada da fare è ancora tanta, ma ora sento di avere gli strumenti giusti per rimettermi in carreggiata e recuperare il tempo perso. Volevo in fine ringraziare Davide, Arianna (la mia tutor) e tutto lo staff di Genio in 21 giorni Firenze.