Gianluca Bardelli

Pensavo di aver fatto un corso di memoria, invece mi sono ritrovato con un metodo di studio.

Geotecnica. Mi mancava solo questo esame per laurearmi in Ingegneria Civile e Ambientale all’Università di Pavia, e volevo assolutamente laurearmi per la sessione di Aprile 2018. Un esame che avevo sostenuto diverse volte con esito negativo, con un programma molto vasto composto da parte teorica e pratica.
Ho chiesto al mio istruttore Giovanni Broccio di poter essere seguito. Mi affidò allora ad Andreas Castiello.

Del nuovo metodo di studio, spiegatomi da Andreas, sono 3 i dettagli che più mi sono rimasti impressi:

1) Mi ha fatto preparare l’esame senza seguire l’ordine dei capitoli del libro, ma dando la priorità agli argomenti ritenuti fondamentali dal professore, organizzando il tutto nei “quadranti vip”. Inizialmente mi ha dato una sensazione strana studiare così, ma più andavo avanti e più riuscivo a fare collegamenti logici tra i vari argomenti

2) Mi ha indicato come “fregare” la mia mente. Sono uno studente che faticava a mettersi sui libri, però è anche vero che una volta iniziato il mio studio riuscivo a rimanere concentrato per molto tempo. Allora mi ha detto “studia alla massima concertazione per soli 10 minuti, finito questo tempo puoi andare a svagarti”. Ed ecco che una volta partito, fregando in questo modo la mia mente, riuscivo a studiare per ore, perché poi terminati i 10 minuti io continuavo a studiare. Diverse volte questa strategia mi ha aiutato, soprattutto in quei giorni in cui proprio non ne volevo sapere

3) Mi ha fatto concentrare moltissimo sulla comprensione del testo, e meno sulla pura memorizzazione, grazie al metodo “Memory BugBuster”. Una volta capiti e mappati tutti gli argomenti, pochi giorni prima dell’esame ho fatto la Mappa delle Mappe, per avere l’intera materia su di un foglio.
Grazie a questo sono andato all’esame avendo capito bene la materia, tranquillo, con ordine mentale e avendo memorizzato esclusivamente pochi dettagli

Il risultato di tutto questo lavoro? Oggi sono felicemente laureato in Ingegneria Civile e Ambientale, avendo superato Geotecnica all’appello che mi ero prefissato.

Voglio ringraziare il mio istruttore Giovanni Broccio per avermi fatto seguire con questa costanza da un suo preparatore personale. Ringrazio Andreas Castiello per il metodo di studio insegnatomi e per la dedizione con cui mi ha seguito per quest’ultimo esame e infine ringrazio Anna Amato per avermi supportato durante questi anni di studio.