Federico Capponi

Sono uno studente di Ingegneria chimica e biochimica a Bologna, al terzo anno.

Ho scelto di fare il corso perché vedevo di non avere gli strumenti giusti per affrontare al meglio il percorso universitario.
Fin da subito all’università sono stato felicissimo dell’ambiente, delle nuove sfide, ma soprattutto delle persone che ci ho trovato. E sono sempre stato tanto voglioso di mettermi in gioco. Ma tutto questo da solo non basta affatto. Quando studiavo non ottenevo i risultati che volevo e mi sentivo incapace.
Nel mio vecchio metodo di studio i problemi che riscontravo erano vari, dalla difficoltà nel fare chiarezza tra i tanti concetti importanti, al non ricordarmi nel tempo ciò che studiavo, ma soprattutto la poca organizzazione nel preparare un esame. Tutto questo mi portava ad essere proprio bloccato per la forte ansia che provavo.

Ho frequentato il corso Genio in 21 giorni questo gennaio, e dopo appena 3 ore di tutoring con il mio preparatore personale ho ottenuto subito risultati molto soddisfacenti. Infatti in 15 ore ho finito 2 libri dell’esame di GEOMETRIA (350 pagine totali) e ho triplicato la mia velocità di lettura raddoppiandone la comprensione, ma quello di cui sono più soddisfatto è come questi strumenti mi stiano facendo dimenticare cosa voglia dire provare ansia nel percorso che porta a un esame. Quasi con stupore mi ritrovo investito da una gran voglia di fare e di macinare libri. La soddisfazione per la consapevolezza di aver trovato gli strumenti giusti è unica. Quella dei risultati è impagabile.