Elena Massoni

Frequento il corso di formazione per Medici di Medicina Generale a Pavia da febbraio 2018, dopo aver terminato gli studi di Medicina sempre a Pavia.

Prima del corso, e per tutti i 6 anni, avevo la mania di fare gli schemi. Fogli su fogli su fogli. Ho sempre saputo che per me il metodo migliore era avere un riassunto schematico dell’argomento da studiare per poi ripeterlo ad alta voce. A volte, non soddisfatta, facevo pure gli schemi degli schemi, per fissare i punti principali. Questo si traduceva nel passare gli esami con media del 24, ma dimenticandosi dei dettagli, che ahimè fanno la differenza a Medicina, ad esempio geni, percentuali, marcatori, farmaci, dettagli anatomici eccetera.

Ho scelto di frequentare il corso dopo che me ne aveva parlato una mia amica, medico anche lei. Mi aveva colpito la possibilità di leggere più velocemente, di ricordarsi i dettagli ma soprattutto di capire cosa fossero le Mappe Mentali.

Ho fatto il corso a Luglio 2017, dopo essermi laureata, con l’obiettivo di passare il Concorso per il corso di formazione per Medici di Medicina Generale in Lombardia che si sarebbe svolto ad ottobre 2017.

100 posti per 1136 iscritti.
Chance di farcela: 1 su 11.

Insomma, in un’estate dovevo ripassare quello che avevo studiato in 6 anni.
Fatto il corso mi si è aperto un mondo. Quello delle mappe mentali. Meno fogli, argomenti principali e dettagli in un’unica pagina, e tante ma tante piccole tecniche comodissime e divertenti per ricordarsi le cose. Il primo scoglio che ho affrontato sono stati gli antibiotici: “vediamo se questo corso funziona davvero” ho pensato. E con la mia Tutor Maria Stella Macchetta in un ora ho imparato le classi, i nomi, gli effetti collaterali, gli usi principali degli antibiotici. In un ora. E ho riso per tutti i 60 minuti, perché le tecniche che mi hanno insegnato al corso rendevano non solo le cose più facili, ma anche più divertenti e leggere.

Beh, le cose sono andate bene.
A febbraio 2018 ho iniziato il mio corso per diventare Medico di Famiglia. Ora ho davanti 3 anni di tirocinio e di studio che, sono sicura, affronterò in modo diverso dopo aver imparato come studiare.