Barbara Boggio

Sono un direttore di Struttura Socio Assistenziale.

Ho scelto di fare il corso Genio in 21 giorni a Torino con mio marito e i miei due figli perché volevamo condividere un’esperienza formativa insieme.

Subito è stato più per invogliare loro a farlo sapendo che ne potevano trarre beneficio ma da subito avevo intuito che potesse essere utile anche a me.

Infatti, dopo tanti anni lontana dai libri avevo la sensazione che il mio cervello avesse perso un po’ i colpi. Spesso non ricordavo le cose da fare durante il giorno, avevo dei lapsus su alcuni termini e facevo fatica ad organizzare tutti gli impegni ma per il lavoro che ho essere brillanti è un elemento fondamentale per riuscire a svolgere più cose contemporaneamente. 
Inoltre, ho sempre voluto imparare lo spagnolo. Avevo comprato persino un libro che più volte avevo iniziato ma dopo settimane a ripetere più volte lo stesso vocabolo ancora non mi entrava in testa.
Pure mio figlio mi prendeva in giro e questo rafforzava il mio pensiero di essere ormai vecchia.

Dopo il corso ho scoperto che il problema non era il mio cervello ma semplicemente il modo con cui lo stavo facendo funzionare.

Grazie al fatto che riesco a ricordare meglio le cose da fare sono riuscita ad organizzandomi meglio sul lavoro e ho potuto dedicare più tempo alla mia famiglia e a me stessa.

In 9 giorni in soli 15 minuti al giorno sono riuscita a memorizzare 480 parole di spagnolo e sono già in grado di creare delle piccole frasi e la cosa più bella è che quando mi metto a studiare stacco la testa dai pensieri del lavoro e della routine e mi rilasso.
Ci sono dei giorni che addirittura se non lo faccio sento la mancanza, e non l’avrei mai detto prima.

Ringrazio la mia tutor Dorotea che mi ha seguita in questo percorso e mi ha motivata ad applicare al meglio le tecniche.