Alessia Vernice

Studio Scienze Motorie a Foggia.

Prima di aver frequentato il corso “Genio in 21 giorni”, ero una ragazza molto ansiosa e insicura di me stessa, anche quando mi presentavo agli esami molto preparata e sicura delle mie conoscenze, non riuscivo a non provare ansia e pressione.

Questo molto spesso mi portava a non ottenere i risultati che volevo e sopratutto che avrei potuto e mi sarei aspettata di raggiungere.

Spesso sentivo il peso del giudizio e delle aspettative degli altri, primo fra tutti del docente che mi interrogava; per esempio, il mio ultimo esame, teoria e metodologia del movimento umano, l’ho sostenuto due volte.
La prima volta non sono riuscita a passarlo, non ero riuscita a controllare me stessa e tutte le mie paure.

Quando si è ripresentata l’occasione di rifare l’esame, insieme alla mia tutor ho deciso che mi sarei preparata e che avrei affrontato quello che per me purtroppo oramai era diventato uno scoglio.

Ad essere sincera, non è stato molto semplice per me abbandonare il mio vecchio metodo di studio, ma la mia voglia di mettermi in gioco su qualcosa di nuovo e di farcela con questo esame, era forte. Così ho deciso di “rischiare” utilizzando uno strumento che vi dico che non avrei mai immaginato funzionasse così bene: le “miracolose” mappe mentali.

Così ho ripreso tutte le dispense e tutti gli argomenti, e chi si è mai trovato a dover ripreparare un esame sa bene che tipo di emozioni normalmente si provano, ma per me non è stato così: nel giro di soli tre giorni ero pronta a ripetere l’esame, riuscivo a padroneggiare gli argomenti e l’ansia si era trasformata in grinta e voglia di rivincita!

Risultato: TRENTA E LODE!

Ed il professore durante il mio esame ha fatto addirittura il tifo per me!

L’emozione che ho provato è inspiegabile e la sicurezza che ce l’avrei fatta era così forte da farmi ottenere il risultato che volevo!

Dopo aver raggiunto questo mio obiettivo non mi fermerò qui.
Sono orgogliosa anche per aver dato uno “schiaffo morale” a chi crede che questo corso sia solo una “bufala”, una “truffa” perché io sono la prova che non è vero.

Vorrei ringraziare il mio istruttore Salvatore, quella forza prorompente e spontanea che riempie la vita di chi lo circonda,i tutor che continuano a trasmettere carica ed energia. Ma un grazie particolare va alla mia tutor Clara,a lei così grande e straordinaria che mi infonde fiducia stimolandomi a fare sempre meglio.

Ora la voglia di crescere, migliorare è tanta e io sono disposta a fare tutto per ottenere nuovi risultati!