Alessandra D’Alterio

Frequento il quinto anno del liceo scientifico e dopo aver fatto il corso Genio ‪in 21 giorni‬ appartengo a quella piccola categoria di studenti che non hanno alcuna preoccupazione al pensiero di affrontare l’esame di maturità.

Cos’è cambiato? Ho frequentato il corso ad aprile 2017 e nella mia vita c’è stata veramente una svolta, ho sempre avuto un rapporto conflittuale con i libri, il fatto di dover dedicare così tanto tempo allo studio mi faceva provare un fortissimo senso di sconforto perché in tutte quelle ore di studio il tempo che restava per me stessa era sempre troppo poco per i miei gusti . In tutta la mia carriera da studentessa liceale la voglia di studiare e mettermi in gioco diminuiva sempre di più e ogni volta che dovevo affrontare materie scientifiche ( come la biologia, la chimica o la fisica) o semplicemente la letteratura latina ricca di dettagli, nomi, eventi storici e date, la voglia di studiare con il “metodo” (se così si può definire) leggi e ripeti era veramente pochissima, le mie emozioni peggioravano quando consapevolizzavo il fatto che quelle informazioni con il passare del tempo sarebbero andate perse. Con questi presupposti l’atteggiamento con il quale affrontavo lo studio era veramente pessimo e di conseguenza anche il mio livello di concentrazione era molto basso.

Risultato: studiare era diventata una vera tortura e di conseguenza ho sviluppato alcune convinzioni depotenzianti riguardo le mie capacità di apprendimento e la sensazione che provavo quando sostenevo un’ interrogazione o una verifica era quella di non essere abbastanza preparata, sensazioni che i professori avvertivano durante una prova.

Dopo aver frequentato il corso Genio e applicando il metodo che viene insegnato tutto quello che ho descritto fin ora non esiste più, con le mappe mentali ho fatto degli enormi salti di qualità, su una mappa inserisco con facilità 50 pagine o più avendo una visione globale di quello che studio che mi fa sentire estremamente sicura. Fondamentali sono state le tecniche di rilassamento che mi permettono di avere una concentrazione alta quando studio, determinante per quanto riguarda il fattore tempo, 6 mesi fa studiavo almeno 5 ore al giorno ricordando veramente ben poco ed escludendo la maggior parte dei dettagli che consideravo impossibili da ricordare , oggi studio 2 ore al giorno, solo in casi eccezionali sostengo 3 cicli di studio, non tralasciando più quelle parti che ai miei occhi erano troppo articolate.

Questo ha fatto totalmente la differenza perché per un professore del liceo più ne sai meglio è, anche se resta fondamentale la parte che riguarda l’esposizione. Grazie agli strumenti che il corso mi ha fornito anche il mio modo di comunicare è migliorato notevolmente, avendo la sicurezza di non perdere le informazioni che studiavo e avendo una visione globale, sostenere un’interrogazione e guardare dritto negli occhi il mio professore ,piuttosto che guardare gli uccellini fuori dalla finestra o contare quante carte ci sono appallottolate sotto il banco della prima fila, è diventata una cosa normalissima.

Subito dopo il corso ho studiato e mappato tutto il programma di letteratura latina del quarto anno in soli 5 cicli di studio, sostenendo l’interrogazione con la massima serenità e guadagnandomi il mio primissimo 7 in letteratura latina. Il risultato più eclatante l’ho ottenuto quando ho sostenuto all’inizio di settembre l’esame di recupero di storia, ho letto, studiato e mappato in soli 8 cicli di studio tutto il programma di storia ( dall’assolutismo di Luigi XIV alla crisi di fine 800) circa 350 pagine, prendendomi la mia rivincita nei confronti di tutti quei professori che pensavano che io fossi una nulla facente, la verità è che con me il metodo leggi e ripeti non funziona. Per non parlare delle interrogazioni preparate in zero cicli di studio, nel senso che seguendo le lezioni e mappandole in classe una volta tornata a casa tutto quello che mi limito a fare sono i richiami programmati.

Risultato: studiare è diventato piacevole e mettermi in gioco non è più poi così difficile.
L’anno prossimo sceglierò la mia carriera universitaria e l’idea non mi spaventa affatto perché avendo frequentato il corso durante il liceo e avendo già acquisito il metodo sarà stimolante mettermi alla prova ad un altro livello con il metodo di studio impartitomi dal corso Genio ‪in 21 giorni‬.