Adriano Pantaleo

Volevo lasciare questa opinione sul corso “genioin21giorni” per condividere l’esperienza positiva vissuta implementando un nuovo metodo di studio imparato due anni fa mentre studiavo e lavoravo.

Ero al primo anno magistrale con la media del 24, non ero soddisfatto, anche se comunque non ho mai avuto veri problemi a studiare. Infatti mi riducevo sempre agli ultimi giorni, ogni tanto facendo qualche notte bianca, comunque riuscendo a portare a casa un risultato dignitoso.

Poi, quando mi si è presentata davanti questa opportunità in cui mi hanno detto che avrei studiato in meno tempo ottenendo più risultati, beh…senza troppi inutili pensieri… mi sono buttato. Da ché non avevo più voglia di studiare e non vedevo l’ora di smettere, adesso sto prendendo un’altra laurea. La magistrale l’ho chiusa con la media parziale di 28 e quest’altra laurea è in Scienze della Mediazione Linguistica. É un’altra triennale e sto studiando inglese spagnolo e arabo, infatti il metodo è anche per poliglotti. In ambito lavorativo sto trovando anche delle facilitazioni importanti sia grazie allo studio dell’esposizione efficace, sviluppando le soft skills comunicative come public speaking, motivational speaking, negotiation, debating ecc.. E anche perché so che se venissi cambiato di ruolo o di impiego non avrei difficoltà nell’apprendere quel nuovo modo di lavorare e di interfacciarmi col personale.

Quindi grazie al metodo, che ora mi porterò per sempre, non avrò più timori e stress derivati da estenuanti ore passate su testi necessari ma spesso noiosi.

Il Mio ringraziamento va a Marco Corino per avermi assistito nell’imparare il metodo “genio”, Daniele Cimello per avermene parlato al Fiera del libro di Torino e tutta la squadra di Torino. Infine ringrazio l’istruttrice della sede di Roma2 Luisa De Donno per avermi continuato a seguire nella formazione didattica e professionale dopo il mio spostamento per motivi lavorativi.